Verissimo, Federico Fashion Style confessa: “Non sono gay!”

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
24/01/2022

Intervistato da Silvia Toffanin, ieri Federico Fashion Style ha rilasciato una profonda e personale intervista a Verissimo, aprendo al pubblico e alla padrona di casa, a cui ha rivelato di non essere gay e ha raccontato il duro percorso affrontato per avere la figlia Sophie Maelle.

Federico-Fashion-Style-1

“Mio padre non voleva che facessi il parrucchiere, lo vedeva come un lavoro femminile. Figurati, lui tra camion e ruspe… ma ora è il mio primo fan”.

ha detto ieri Federico Fashion Style, raccontando a Silvia Toffanin come stanno le cose con i suoi genitori e come è cominciata la sua carriera. Proprio suo padre, però, gli ha mandato un videomessaggio in cui gli chiesto scusa per non aver subito creduto in lui.

“Per me non esiste che mio padre mi chieda scusa, è la mia famiglia”

ha detto in lacrime il parrucchiere, legatissimo alla figura paterna. L’uomo, però, ha voluto parlare anche della sua tanto attacca sessualità e di come lui e Letizia, sua compagna da 15 anni, abbiano a lungo cercato di mettere al mondo una bambina.

Federico Fashion Style: vita privata e gravidanza della compagna

Federico-Fashion-Altranotizia

“Come vivi le critiche sulla tua identità sessuale?“.

ha chiesto ieri, 23 gennaio, Silvia Toffanin a Federico Fashion Style, che ha risposto senza problemi.

“In modo sereno nel 2022 una persona non deve giustificarsi per le proprie scelte e per cosa fa a letto. Io ho una compagna e una figlia, mi scivola addosso tutto. Ci rimango male quando viene messa in discussione la mia famiglia”.

ha spiegato, rivelando che invece a soffrire, ogni tanto, è Letizia.

“Lei mi conosce da 15 anni e mi conosce per come sono. Quando arrivano però critiche su mia figlia, lì ci resta male. Poi lei è abituata, se dicono gay, etero etc; è abituata”.

ha detto e, continuando a rispondere alle parole della Toffanin ha fatto notare che, se davvero fosse gay, non avrebbe problemi ad ammetterlo; un po’ come non ha problemi ad ammettere essere dovuto ricorrere alla fecondazione assistita.

“Noi provavamo da tre anni ad avere una figlia. Per me è stata un’attesa lunga, abituato come sono ad avere le cose subito. Abbiamo deciso di fare la fecondazione”.

ha rivelato infatti il parrucchiere romano che, inoltre, ha anche rivelato un’inapsettato retroscena.

“Letizia nel prelievo degli ovuli ha avuto un’emorragia interna, l’ospedale non se ne accorse. Poi si scoprì che aveva mezzora di vita; chiamai un’ambulanza che la portò in un ospedale privato dove fu operata. Lei ha avuto la forza incredibile di farsi impiantare di nuovo gli ovuli da cui è nata nostra figlia”.

ha spiegato, con gli occhi ancora lucidi al ricordo di quanto successo.