Sanremo 2021 sempre più in bilico: cosa accadrà?

Roberta Porti
  • Scrittore e Blogger
30/01/2021

Continua la disputa tra gli organizzatori del Festival e gli operatori esterni sulla presenza o meno del pubblico all’interno del Teatro Ariston; dopo il no da parte del Prefetto d’Imperia e del Ministero dei beni culturali, i forti dubbi del Ministero della Sanità ora arriva una netta posizione anche da parte del Comitato Tecnico Scientifico: niente spettatori in platea.

Sanremo-2021-1280×720

In merito alla questione pubblico si o pubblico no alla 71esima edizione del Festival di Sanremo si è espresso in questi giorni anche il CTS che ha fortemente messo in discussione la possibilità di mettere dei figuranti al posto degli spettatori. Il Direttore Artistico però continua con la sua linea “o pubblico o niente Festival”. Come finirà?

Il CTS dice no ai figuranti

arton79249


Leggi anche: Stasera in tv, 6 marzo: Finalissima al Festival di Sanremo, Il Padrino, The Lego Movie e molto altro!

Recentemente il Ministro della salute Roberto Speranza ha ribadito il no sulla questione pubblico all’Ariston chiedendo però che fosse il Comitato Tecnico Scientifico a dettare i protocolli di sicurezza da seguire durante la kermesse.

Dopo il tweet del Ministro dei beni culturali Franceschini, in cui esprimeva tutta la sua contrarietà all’idea di portare dei figuranti in platea, il CTS avrebbe dato la sua posizione e spiegato ai vertici Rai l’improbabilità di far svolgere l’evento con il pubblico, anche se composto da figuranti.

Amadeus non fa dietro front, vuole il pubblico

29415e26-9677-11e8-889c-bd60bf49a9dd-AFQRE4IS6528-4561-kcGE-U11102028992570NyD-1024×683@LaStampa.it-

Secondo l’Ansa, il Cts avrebbe motivato così la sua decisione: in primis il nuovo Dpcm vieta la presenza di spettatori agli spettacoli svolti all’interno di teatri, in secondo luogo al momento la Liguria, regione che ospita il l’evento, si trova in aerea gialla ma non si può sapere se nel periodo del Festival sarà di altro colore e quindi con maggiori restrizioni; infine è stato rimarcata l’importanza del non creare assembramenti.

Secondo le indiscrezioni però, Amadeus e Stefano Coletta (direttore di Rai 1) non sarebbero disposti a rivedere le loro posizioni e restano convinti che i cantanti debbano esibirsi con il pubblico in teatro; il Direttore Artistico punta sul fatto che la location sia considerata come studio televisivo durante il Festival e perciò, come accade in molte trasmissioni, possa godere del pubblico anche se in numero ridotto. Chi vincerà?