Pomeriggio 5: truffa milionaria scoperta ad Alessandria

Ilaria Bucataio
  • Scrittore e Blogger
28/01/2021

In un piccolo paesino in provincia di Alessandria, un 42enne millantava di essere un santone, con il potere di purificare il denaro: con questo sistema avrebbe messo in atto una truffa per circa due milioni di euro, ora è in carcere. A Pomeriggio 5, le testimonianze di chi lo conosceva. 

Progetto senza titolo – 2021-01-27T183344.889

A Pomeriggio 5, Barbara d’Urso ha voluto parlare di una truffa milionaria ad opera di un 42enne di Alessandria, che millantava di essere un santone in grado di purificare il denaro che gli veniva consegnato da donne che credevano di parlare con un prete esorcista. Dopo che la truffa è stata scoperta, il 42enne era finito ai domiciliari ma nelle ultime ore c’è stata una nuova svolta: dovrà scontare la sua pena in carcere, in quanto ha cercato di mettersi in contatto con le vittime della truffa per convincerle a ritrattare.

Ilaria Dalle Palle, inviata nel paesino d’origine del “santone”, ha rivelato che tutti gli abitanti, meno di 300, lo conoscevano e sapevano delle truffe che più volte aveva cercato di mettere in atto tempo prima, nei panni di assicuratore: convinceva i conoscenti a stipulare una polizza, senza mai versare la quota all’agenzia per cui lavorava.


Leggi anche: Giulia De Lellis accusata di truffa

“Si sono fidati tutti perché era il genero di uno del paese”, ha raccontato un signore anziano all’inviata di Pomeriggio 5, rivelando come molti del piccolo paesino fossero caduti vittime dell’inganno del 42enne.

Pomeriggio 5: un “santone” mette in atto una truffa milionaria

Progetto senza titolo – 2021-01-27T203800.295

La truffa per cui è stato arrestato è però ben più grande: presentandosi come “santone”, in grado di purificare il denaro, aveva creato profili social a cui si rivolgevano in particolare donne in difficoltà, confidandosi e venendo poi ricattate di conseguenza.

Da Alessandria, il fantomatico “santone” si era trasferito a Massa Carrara, dove, dopo essere entrato in alcuni gruppi di preghiera, consigliava a chi era più in difficoltà di rivolgersi ai profili social di questi preti esorcisti, dietro cui si nascondeva proprio lui.

La suocera, intercettata da Ilaria Dalle Palle, ha preferito correre in casa velocemente piuttosto che rilasciare dichiarazioni sulla vicenda, mentre il cugino ha avuto una reazione che appare ancora peggiore. Ha accettato di parlare con le telecamere, esprimendo un pensiero che lascia poco spazio ai commenti:

“L’avrei fatto anche io? Perché no! Se fosse andata bene sarei diventato ricco!”.