Pomeriggio 5: Corona ai domiciliari fino al 2024

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in: TV e Gossip
23/04/2021

A Pomeriggio 5 oggi c’è stato spazio per parlare di episodi di cronaca che hanno coinvolto personaggi del mondo dello spettacolo: dalle nuove rivelazioni sul caso di Fabrizio Corona, fino all’aggressione subita da Vittorio Brumotti. In studio, poi, Maria Teresa Ruta ha festeggiato il suo compleanno. 

Progetto senza titolo – 2021-04-23T182548.042

A Pomeriggio 5 ha parlato nuovamente l’avvocato di Fabrizio Corona, che ha rassicurato tutti sulle condizioni di salute dell’ex re dei paparazzi, affermando che, nonostante sia ancora molto arrabbiato per aver fatto 30 giorni di carcere senza alcuna motivazione, si sta curando in questo periodo.

“Fabrizio Corona dovrà rimanere ai domiciliari fino al 2024″, ha rivelato l’avvocato, affermando che cercherà di negoziare anche le condizioni delle misure di restrizione, perché non si può pensare che rimanga chiuso in casa senza far nulla per tutto questo tempo. I suoi problemi e le sue crisi di aggressività dovranno essere curate e gestite con un percorso di recupero apposito.

Pomeriggio 5: l’aggressione a Brumotti

Progetto senza titolo – 2021-04-23T183146.088

Un altro episodio di cronaca ha fatto molto discutere in questi giorni: l’aggressione subita da parte di Vittorio Brumotti che, durante un servizio di Striscia la Notizia, in cui stava documentando lo spaccio in un quartiere di Roma, è stato salvato solo dall’intervento della polizia. Contro di lui, si è scagliato Chef Rubio: “Te ne hanno dato poche”.

Candida Morvillo si è detta ancora più sconvolta dalle parole di Chef Rubio, piuttosto che dalla violenza subita da Brumotti: “Non so cosa gli passi per la testa”. Anche Rita dalla Chiesa è intervenuta in difesa di Vittorio Brumotti affermando che, in un paese come il nostro, dove lo stato non riesce ad arrivare, il lavoro dei giornalisti, come quelli di Striscia La Notizia e come fa anche Mario Giordano, è davvero molto prezioso.

Pomeriggio 5: la polemica per il catcalling

Progetto senza titolo – 2021-04-23T183609.656

Barbara d’Urso, poi, ha riportato anche le parole della cantante Giorgia, che è intervenuta sulla vicenda del catcalling, affermando che “fischiare per strada non è un complimento”. Da Aurora Ramazzotti, fino a Vittoria Puccini, sono tantissime le donne del mondo dello spettacolo che hanno espresso il loro parere in merito, denunciando le molestie per strada.

“Il catcalling è una violenza che lascia dei lividi”, ha detto Maria Teresa Ruta. Barbara d’Urso è intervenuta subito, affermando che, nonostante il catcalling sia grave non può essere assolutamente paragonato ad altri tipi di violenza: “Non esageriamo!”.

Per la Ruta, poi, c’è stato un regalo speciale: in occasione del suo compleanno, la d’Urso ha mostrato un pezzo della prima fiction italiana in cui hanno recitato insieme all’inizio degli anni ’80, “Giorno dopo giorno”.