Paolo Bonolis racconta il suo sogno nel cassetto

-
13/01/2021

Paolo Bonolis è da tempo alla conduzione del game show di Canale 5 “Avanti un Altro!”, ma nel suo passato ha avuto molte esperienze, e di vario genere, in televisione. In una recente intervista ha raccontato di avere ancora un sogno nel cassetto. 

ciao

Paolo Bonolis è da tempo uno dei conduttori più amati della televisione italiana, da quando la guida del programma per bambini “Bim Bum Bam” negli anni ’90 gli ha regalato la notorietà a livello nazionale. Da lì sono state molte, e differenti, le esperienze televisive portate avanti da Paolo Bonolis, che ha sempre mostrato, oltre alla sua inimitabile parlantina, la capacità di tenere il palco e far divertire il pubblico.

Indubbiamente nel ricordo dei telespettatori il nome di Paolo Bonolis è legato soprattutto al varietà Ciao Darwin, andato in onda per otto stagioni a partire dal 1998, e sempre guidato da Bonolis in coppia con il fedele compagno Luca Laurenti. Altra trasmissione di successo, con protagonisti ancora una volta i bambini, sottoposti a divertenti scherzi e presentati in veste di piccoli giornalisti per interviste con personaggi famosi, è stata “Chi ha incastrato Peter Pan?“.


Leggi anche: Daydreamer: “Sanem”, Demet Özdemir, svela il suo sogno

L’ironia e il divertimento sono stati anche gli elementi di “Scherzi a Parte”, guidato nelle ultime due edizioni proprio da Paolo Bonolis.
Il conduttore ha però rivelato che, sul finire della carriera, sarebbe pronto a una nuova esperienza, che in passato non ha mai potuto fare.

Paolo Bonolis: “Vorrei condurre un programma sportivo”

Progetto senza titolo – 2021-01-13T112927.743

In una recente intervista a “Non è la radio”, Paolo Bonolis ha parlato della sua passione, mai nascosta, per il mondo del calcio e dello sport: tifoso dell’Inter fin da bambino, non perde nemmeno una partita della sua squadra del cuore.

Così, è venuta spontanea una domanda: a Bonolis piacerebbe condurre un programma sportivo? Il conduttore aveva già provato quest’esperienza con una trasmissione chiamata “Serie A”, realizzata per seguire il campionato di calcio 2005/2006, che, come ha sottolineato Bonolis nell’intervista, si è conclusa anticipatamente a causa di alcuni screzi avuti dal conduttore con lo staff della trasmissione.

Nonostante quell’esperienza si sia conclusa in modo negativo, Bonolis si è dichiarato molto affascinato dall’idea di poter tornare a parlare di sport, rivelando di averci pensato soprattutto nell’ultimo periodo:

“Ora che sto raggiungendo le soglie di una certa età non mi dispiacerebbe per niente, un po’ come il percorso di Raimondo Vianello, mi piacerebbe molto”.


Potrebbe interessarti: Daydreamer: “Sanem”, Demet Özdemir realizza il suo sogno


Ilaria Bucataio
Laureata in Scienze della comunicazione
Esperta in: TV e Gossip
Suggerisci una modifica