Mattino 5: rabbia e disperazione dei cittadini italiani

28/01/2021

Penultima puntata della settimana con Mattino 5, nell’appuntamento di oggi il tema principale è quello della crisi di Governo. Oltre alla pagina politica, si è parlato anche di crisi economica, per questo motivo sono state raccolte svariate testimonianze dei cittadini. 

2021-01-28 (3)

La puntata di oggi, giovedì 28 gennaio 2021 è stata molto importante, e ricca di interventi. A Mattino 5 è stato trattato il tema della crisi di Governo; Francesco Vecchi e Federica Panicucci hanno ascoltato gli interventi di numerosi politici, per cercare di capire un po’ meglio la situazione.

Oltre alla pagina politica si è parlato anche della crisi economica che purtroppo sta colpendo migliaia di cittadini. Proprio per questo motivo sono state raccolte alcune testimonianze, quella di Antonio 32 anni, e quella del signor Bruno 85 anni.

I due ospiti virtuali di Mattino 5 hanno raccontato la difficile situazione che ormai stanno vivendo da quasi un anno!


Leggi anche: Mattino 5, cittadini in crisi: “Si fatica ad arrivare a fine mese”

Le testimonianze dei cittadini

2021-01-28 (7)

Francesco Vecchi dopo aver ampiamente trattato il tema della crisi di Governo, ha accolto virtualmente Antonio per ascoltare la sua storia. Antonio ha 32 anni, e lavora in un autonoleggio a Firenze, purtroppo a causa della durissima crisi economica che si stiamo vivendo quest’anno ha dovuto rinunciare a tantissime cose.

Il giovane infatti si sarebbe dovuto sposare, ma ha rimandato le nozze; inoltre Antonio a gennaio 2020 ha acquistato una casa a Firenze, poco dopo però è scoppiata la pandemia e lui è stato messo in cassa integrazione. Da quel momento Antonio, ha iniziato a percepire la cassa con un ritardo di tre/quattro mesi.

Per questo motivo il ragazzo è stato costretto a tornare a Napoli dai suoi genitori per limitare le spese, e ogni volta che riceve la cassa integrazione la usa per pagare il muto! 

Una situazione straziante, che racconta quella che purtroppo è la realtà del momento. Anche il signor Bruno 85 anni, intervistato da Verona ha raccontato  che da quasi un anno continua a fare di tutto per aiutare suo figlio che non riceve la cassa integrazione.

Attualmente le storie di Bruno e Antonio, purtroppo raccontano quella che è la situazione in cui versano gran parte degli Italiani!


Anna Vitale
Laureata in Comunicazione pubblica e digitale
Esperta in: Tv e Gossip
Suggerisci una modifica