Live-Non è la D’Urso: Iconize confessa tutto e chiede perdono

Anna Vitale
  • Dott. in Comunicazione pubblica e digitale
20/10/2020

Dopo tante critiche, accuse e supposizioni, Iconize ha deciso di andare a Live-Non è la D’Urso per spiegare la situazione. Marco dopo un iniziale rifiuto alla fine ha deciso di affrontare Barbara D’urso e di chiedere scusa in diretta.

barbara-durso-perdona-iconize-per-la-finta-aggressione-omofona-schermata-2020-10-19-alle-10.17.32

La finta aggressione omofoba di Marco Ferrero ha fato molto discutere. Dopo tantissime discussioni finalmente Iconize ha deciso di prendere in mano la situazione e spiegare tutto per filo e per segno. L’influencer di recente aveva pubblicato un video dove si scusava per quello che aveva fatto e chiedeva a tutti comprensione. Dopo la sua ammissione Marco si è cancellato da Instagram, ma adesso a sorpresa ha deciso di parlare dell’accaduto a Live- Non è la D’Urso, dalla Carmelita nazionale.

Iconize a Live-Non è la D’Urso

Live-Non-è-La-DUrso-6

Marco si è fatto coraggio e alla fine ha deciso di affrontare Barbara D’urso e il suo pubblico. Dopo un’iniziale silenzio e un ritiro dal mondo dei social l’influencer ha cambiato idea sorprendendo tutti. Ospite da Barbara, Marco ha deciso di raccontare tutta la verità e di rispondere a tutte le domande della conduttrice. In particolare ecco come è iniziata la dichiarazione di Ionize:

“Volevo chiedere scusa alla comunità LGBT, a tutt’Italia e a chiunque subisce queste violenze, chiedo scusa anche a me perché ho fatto delle cose brutte. Mi dispiace ed è sentito quello che sto dicendo. Non mi sono tirato un surgelato in faccia, dietro questa storia c’è tanto altro. Stavo passando dei giorni brutti. Avevo un ex ragazzo che amavo tanto ma che era violento. Lui non riusciva ad accettare se stesso, non riusciva a dirlo ai suoi amici e non riusciva ad accettare me. Io me ne sono sempre vergognato, però ero talmente innamorato che non riuscivo a lasciarlo andare”.

L’influencer ha poi continuato raccontando cosa era accaduto nello specifico la sera prima delle sue video:

“Una sera ho perso la testa, ho bevuto molto e ho iniziato a sbatterla per farmi del male. Ed è da lì che è successo tutto. Il giorno[…] ho deciso di dare un’altra versione della verità. In quel momento volevo le attenzioni su di me […] questa storia e mi ha distrutto”.

Marco ha poi concluso chiedendo nuovamente scusa, e svelando che sta anche ricevendo tantissime minacce e insulti. E ha infatti detto:

“Io mi vergogno di questa storia perché questo gesto è ignobile. Io però più che chiedere scusa e iniziare un nuovo percorso non so cosa fare. Sto ricevendo delle minacce dal mondo LGBT[…] mi sono sentito molto male per questo. Stanno strumentalizzando questa storia e mi dispiace. Io chiedo perdono Barbara, spero che io possa essere perdonato.”

E voi cosa ne pensate siete pronti a perdonare Marco?