Leonardo: annunciata la seconda stagione

Anna Vitale
  • Dott. in Comunicazione pubblica e digitale
07/04/2021

La fiction di Rai uno dedicata alla vita e alle opera di Leonardo Da Vinci sta riscuotendo un enorme successo. Proprio per questo motivo è già stata annunciata la seconda stagione. Scopriamo insieme tuto quello che è stato rivelato sul secondo capitolo di questa fantastica fiction.

leonardo-fiction-rai1

Leonardo continua a macinare successi e tutti i martedì sera, riesce a tenere i telespettatori incollati allo schermo. La fiction di Rai Uno su Leonardo Da Vinci si sta rivelando un vero e proprio successone.

Proprio per questo, recentemente è stata annunciata già una seconda stagione; Luca Bernabei, amministratore delegato di Lux Vide ha rivelato ai microfoni delle radio di RTL 102.5 che è prevista una nuova stagione della fiction!

Scopriamo insieme cosa ha rivelato Bernabei durante la sua intervista.

Il successo di Leonardo

leonardo-serie-tv

Luca Bernabei, nella sua intervista ha rivelato ai microfoni di RTL 102.5 che è prevista una nuova stagione di Leonardo. A quanto pare infatti, Lux Vide e Rai Fiction vogliono sfruttare il successo che la fiction sta ottenendo e deliziare i fan con un secondo capitolo.

Bernabei ha svelato che la seconda stagione: “Racconterà di un Leonardo segreto a Roma“. Dunque, ci saranno ancora nuovi misteri e nuovi intrighi che interesseranno uno dei più famosi artisti del mondo.

Per quanto riguarda invece le parti che sono state inventate ed inserite nella fiction l’amministratore delegato di Lux Vide ha spiegato:

“Non abbiamo inventato più di tanto, abbiamo creato la storia dell’omicidio che però serve perché attraverso questa accusa mossa a Leonardo si esplora la sua mente e la sua anima, è un espediente narrativo. La fiction racconta gli spazi bianchi e riempie gli spazi neri”.

Bernabei ha poi continuato sottolineando:

“La storia c’è tutta, in ogni puntata racconteremo un suo capolavoro, e anche degli aspetti della sua vita, come l’essere stato abbandonato dal padre”.

E a voi sta piacendo “Leonardo”?