Isola dei Famosi, ieri; scontri e ripicche nell’ultima puntata

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
03/05/2022

Ieri sera è andata in onda la tredicesima puntata dell’Isola dei Famosi. Con Ilary Blasi alla conduzione e Nicola Savino insieme a Vladimir Luxuria come opinionisti, nell’appuntamento non sono mancati gli scontri e le emozioni. Rivediamo insieme cosa è successo….

Ilary-Blasi-Isola-dei-Famosi-Ascolti-1

La puntata di ieri dell’Isola dei Famosi è stata caratterizzata dagli scontri tra le due fazioni che si sono create nel programma: i due gruppi, infatti, si sono accusati a vicenda di complottare gli uni verso gli altri.

Un altro momento pieno di suspense è stato quello in cui Beatriz, ex di Roger, è arrivata in Honduras per confrontarsi con il modello ma anche con Estefania, su Playa Renovada.

Spazio poi alle eliminazioni e alle successive nomination, che non hanno fatto altro che spaccare di più il gruppo.

Isola dei Famosi; nomination e scontri

isola-dei-famosi-anticipazioni-stasera-25-marzo-schermata-2021-03-25-alle-13.52.42

Ieri al televoto dell’Isola dei Famosi si sono scontrati Blind, Carmen ed Estefania. Quest’ultima, la meno votata, ha dovuto lasciare la Palapa per trasferirsi su Playa Sgamada, non prima però di lasciare Nicolas con il “bacio di Giuda” che gli è costato una nomination; secondo la modella, il ragazzo sarebbe falso e doppiogiochista e non meriterebbe di rimanere in gioco.

Nel reality è stato poi il momento dello scontro tra Lory Del Santo, Ilona Staller e Licia Nunez, le abitanti di Playa Sgamada. Lory è stata subito salvata dal pubblico ed è tornata in Palapa per ricongiungersi con il suo amato Marco mentre Ilona ha dovuto lasciare il programma.

Il gruppo, come già detto diviso in due vere e proprie fazioni, ha nominato Laura (votata in maniera unanime dagli ex Cucaracha) e Nick, mandato a rischio eliminazione da quelli che un tempo erano i Tiburon.

Con la nomination di Lory, appena tornata, è stato il cantante dei Cugini di campagna a finire al televoto, insieme a Nicolas Vaporidis e a Clemente Russo, “condannato” dalla leader Carmen Di Pietro.