Isola dei Famosi: cosa c’è nel kit fornito ai naufraghi?

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
29/05/2022

Quest’anno i naufraghi sbarcati in Honduras hanno potuto scegliere un oggetto a testa da portare con sé; qualche anno fa, invece, era la produzione a fornire loro tutto il necessario, tramite un kit di sopravvivenza studiato ad hoc! Ma cosa c’era dentro?

isola-dei-famosi-anticipazioni-stasera-25-marzo-schermata-2021-03-25-alle-13.52.42

Cosa possono portare i naufraghi dell‘Isola dei Famosi con sé in Honduras? A rispondere, in una recente intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, è stata la produzione di Banijay Italia.

Due costumi da bagno, due completi intimi, due magliette (a scelta tra manica corta, lunga o canottiera), due felpe oppure camicie o golf, due pantaloni o gonne, un impermeabile, due paia di scarpe e due di calze.

Tra gli articolo concessi, poi, ci sono anche lo spazzolino da denti, un pettine o una spazzola, due rasoi usa e getta: è la produzione, però, a decidere quale i concorrenti potranno portare sull’Isola.

Qualche anno fa, invece, ai vip che sceglievano di partecipare veniva fornito un kit contenente tutto quello che poteva servire loro per affrontare al meglio l’avventura.

Isola dei Famosi: i kit personali dei naufraghi

Schermata 2022-05-25 alle 16.12.30

Durante la settima edizione dell’Isola dei Famosi si era a lungo parlato degli oggetti che i naufraghi avrebbero potuto portare in Honduras; per ovviare a qualsiasi problema o ad eventuali disuguaglianze, così, la produzione aveva deciso di fornire ai concorrenti un kit personale, oltre a un kit di gruppo e ad uno di base.

Ognuno, infatti, riceveva il proprio sacco con il repellente contro gli insetti, lo shampoo, il balsamo, il bagno schiuma, uno spazzolino da denti, un dentifricio, una crema solare ad alta protezione; non mancavano poi lamette e sapone da barba per gli uomini e crema depilatoria per le donne.

Nel kit del gruppo, invece, era presente una pentola, un amo e del filo da pesca, più delle stuoie per dormire, dei teli per costruire il riparo, un machete e due taniche d’acqua: una per la doccia e una potabile con sali minerali e integratori.

Ognuno, poi, poteva portare con sé ben due oggetti personali; all’epoca c’era chi aveva scelto un cappello e chi, invece, aveva optato per un lucidalabbra.