Gf Vip, Enock furioso: “Che schifo”

Arianna Preciballe
  • Dott. in Fashion Design
01/02/2021

Dopo la “n-word” pronunciata dalla Adua D’Eusanio di sabato sera anche Enock, ex concorrente del Grande Fratello Vip, si è scagliato contro la giornalista, new entry del programma. 

Enock-al-Grande-Fratello-Vip

Durante la festa organizzata dal Grande Fratello Vip sabato sera la new entry Alda D’Eusanio, ultima concorrente di questa quinta edizione, è scivolata su una parola che già in passato aveva portato alla squalifica di un concorrente.

Anche Fausto Leali, infatti, era stato eliminato dal programma dopo aver pronunciato la parola “neg*o” nei confronti di Enock Barwuah. E proprio come era successo dopo le esternazioni di Cecilia Capriotti anche stavolta il fratello di Balotelli è sceso in campo per scagliarsi contro la giornalista, colpevole di aver pronunciato (e con leggerezza) la “n-word”.

Alda D’Eusanio: Enock la attacca

Schermata 2021-01-31 alle 16.45.24

Mentre si attende di sapere cosa succederà stasera ad Alda D’Eusanio, colpevole di aver pronunciato la parola “neg*o”, anche Enock Barwuah ha deciso di commentare l’episodio che ha visto coinvolta la giornalista sabato sera.

Tramite il suo profilo social, infatti, l’ex concorrente del GF Vip ha postato il video del momento incriminato, ed ha espresso tutto il suo disappunto verso la donna.

“Che schifo, questo non è un errore ma molto di più. Ancora una volta nel contesto del GF Vip si permettono di usare questo termine offensivo e vergognoso. Voglio proprio vedere se anche questa volta non lo ‘noterà’ nessuno. Fate girare questo video“

ha scritto Enock, taggando il profilo del Grande Fratello Vip e quello di Alfonso Signorini.

Il calciatore ha poi specificato di non voler istigare alla qualifica ma che, almeno, l’acaduto non deve passare inosservato.

“In questo caso hanno toccato la mia sensibilità e quella di altre persone“.

ha aggiunto. Chissà se stasera verrano presi provvedimenti disciplinari contro Alda D’Eusanio. Sarà squalificata oppure solo “ammonita” e, magari, mandata in nomination?