GF Vip: Clarissa difende le sorelle

07/12/2021

Clarissa Selassié torna a dire la sua attraverso Instagram riguardo le dinamiche che si stanno consumando all’interno della casa. Per la minore delle principesse Selassié ci sarebbe in atto un vero e proprio “complotto” contro Jessica e Lulù, al fine di eliminarle dal gioco. 

Sorelle-Selassie

Clarissa Selassié all’attacco contro Manila Nazzaro e Francesca Cipriani dopo le polemiche che ci sono state all’interno della casa in occasione della cena etiope. La scintilla è scattata quando Jessica intenta a cucinare le pietanze della sua tradizione è stata più volte criticata sia da Francesca che da Manila riguardo il tipo di cibo che stava preparando. Critiche che hanno offeso pesantemente la minore delle sorelle Selassié che tramite Instagram ha affermato:

Abbiamo toccato il fondo: Il GF Vip ha deciso di far conoscere al pubblico italiano e anche agli inquilini della casa, un pezzo della nostra cultura etiope, proponendo una cena tipica preparata per tutti da Jessica con il supporto di Lulu. Ma anche questa stavolta non si sono risparmiati! La cena etiope di stasera, è stato l’ennesimo motivo per inveire ancora contro loro due, iniziando da Francesca Cipriani in primis, con il supporto di Manila e Katia. Ne sono state dette di ogni, comprese parole discriminatorie come “Mangiare in questo modo non è rispettoso per gli altri”. Oppure “a me schifo”. O ancora “Non è giusto che si dia questa opportunità a ste due! Volevamo un altro tipo di cucina”.


Leggi anche: Temptation Island: Manila Nazzaro sogna un programma tutto suo!

Il giudizio di Clarissa

Clarissa-Selassie-GF-Vip-6

Per Clarissa, le continue critiche fatte alle sue sorelle, sarebbero un vero e proprio complotto:

Capisco benissimo che ormai è diventata una moda attaccare le mie sorelle Jessica e Lulù. In quest’ultimo periodo, all’interno della casa, si è creata questa fazione serrata, di quasi tutti i partecipanti, che si scagliano giorno dopo giorno contro due ragazze che non danno, in nessun modo, la maniera di essere giustificatamente attaccate, se non per l’unico motivo di essere e rappresentare se stessa. Dal primo giorno.

Un malessere che la minore delle Selassié ha denunciato pubblicamente per poi fare appello al pubblico da casa:

Confido nel pubblico che, intelligentemente e scrupolosamente, comprenderà come stanno realmente le cose. Dalla parte delle persone perbene, sempre.