Gf Vip, Antonella Elia: la rivelazione su Signorini

Jenny Bertoldo
  • Laureanda in Filologia moderna
05/05/2022

La showgirl torinese Antonella Elia, ha svelato che cosa pensa della sua esperienza appena conclusa come opinionista del reality show Grande Fratello Vip e ha confessato di non aver apprezzato a pieno l’esperienza.

Antonella-Elia-7

Appena uscita dall’esperienza a La Pupa e il Secchione Show che è terminata solo ieri, Antonella Elia ha rilasciato un’intervista al Fatto Quotidiano commentando la sua esperienza come opinionista nel reality Grande Fratello Vip.

Prima di tutto ha parlato del programma condotto da Barbara D’Urso in cui è stata giudice assieme a Federico Fashion Style e Soleil Sorge:

Mi piace far sorridere, stuzzicare, provocare una reazione. Certo, poi mi trovo davanti una Flavia Vento, che mi fa un po’ pena perché ormai è la parodia di sé stessa. Sono stata sgridata perché le ho detto che la odio, ma mi riferivo al personaggio che incarna, non a lei che nemmeno conosco. […]. La tv dursiana mi piace, Barbara mette al centro la sua umanità e la prendono in giro perché dice “col cuore”. Ma lei il cuore ce lo mette davvero.

Gf Vip: Antonella Elia rivela com’è andata nel reality show!

Antonella-Elia-contro-tutti-quelli-del-GF-Vip

La Elia poi ha commentato il suo ruolo di opinionista al Grande Fratello Vip:

Non sono stata riconfermata. Sono stati gentili, mi hanno detto: “Preferiamo cambiare”. Ma per me è stato un fallimento, non mi sono sentita apprezzata. Adriana e Sonia hanno fatto ciò che era nelle loro corde, ognuno si gioca le sue carte. Nessuno di noi è insostituibile. Quando [Alfonso Signorini si dissociò da alcune mie parole, ndr] è stato un momento doloroso, non mi sono sentita difesa e ne ho sofferto molto. Io mi faccio in quattro per essere all’altezza e in quel momento non ho accettato le sue parole. Resta il fatto che gli voglio molto bene. Ci siamo chiariti.

Comunque a Antonella Elia il ruolo piaceva:

Non le mando a dire. Dico cose pesanti e fuori luogo, spesso interpretate in maniera più aggressiva di quanto non siano. Ma fa parte di me: non recito quella che s’inc*zza. Ero così anche da ragazzina quando al Costanzo Show litigavo con Alberto Bevilacqua. Io sono questa. Dico le cose in malo modo? Sì. Ma vengo scelta anche per questo. Non ho freni inibitori, sono istintiva, non sempre calcolo i rischi e ne pago le conseguenze.