Eurovision: Achille Lauro flop clamoroso…

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione
13/05/2022

Ieri sera, 12 maggio, si è svolta la seconda semifinale di Eurovision Song Contest 2022. In gara Achille Lauro per la Repubblica di San Marino, ma il cantante non è riuscito a qualificarsi per la finale, dove avrebbe incontrato anche Mahmood e Blanco. Fuori dalla finale anche Emma Muscat, in gara come artista di Malta.

achille lauro eurovision

Ieri sera, giovedì 12 maggio, è andata in onda la seconda semifinale di Eurovision Song Contest. Proprio in questo turno di semifinale si è esibito Achille Lauro in rappresentanza della Repubblica di San Marino.

L’artista, come nella sua cifra stilistica, ha portato sul palco del Pala Olimpico di Torino una performance provocante e sopra le righe che ha fatto impazzire il pubblico di Eurovision, malgrado poi l’entusiasmo non sia corrisposto all’esito finale del televoto.

San Marino infatti, non è riuscito a qualificarsi per la finale di domani sera e Achille Lauro, quindi, non incontrerà in gara Mahmood e Blanco, rappresentanti dell’Italia con accesso diretto alla finale.

Eliminata anche Malta con Emma Muscat, originaria di questo paese ma conosciutissima e amata anche in Italia grazie alla sua partecipazione ad Amici di Maria De Filippi.

Achille Lauro: penalizzato dai Paesi che potevano votare?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rai Eurovision (@raieurovision)

La performance di Achille Lauro nel corso della semifinale di Eurovision Song Contest ha infiammato il pubblico del PalaOlimpico di Torino: l’artista, in rappresentanza della Repubblica di San Marino, ha partecipato con il brano Stripper, presentandosi con un look e una performance perfettamente in linea con il suo stile.

Una tuta aderente in tulle ricamato e guanti coordinati, con cappello da cowboy di strass e texani glamour. C’è stato perfino il tanto sperato “bacio di scena” tra il cantante e il chitarrista e produttore Boss Doms, gesto simbolo delle loro esibizioni live dai tempi di Sanremo 2020.

L’apoteosi della performance è stato il momento in cui Achille Lauro è salito su di un toro meccanico posizionato sul palco: il pubblico a quel punto è andato in visibilio.

Purtroppo però, l’entusiasmo del PalaOlimpico non è corrisposto a quello del televoto, che non ha permesso ad Achille Lauro di raggiungere la finale di domani sera. San Marino infatti, non è tra i dieci Paesi che hanno superato il turno della semifinale.

Complice probabilmente, la sfortuna di avere l’Italia come Paese votante nella prima semifinale insieme alla Francia e non nella seconda, ovvero quando si è esibita San Marino, con Paesi votanti Spagna, Germania e Regno Unito.

Achille Lauro non ha ricevuto di certo il sostegno il sostegno che avrebbe avuto invece se si fosse esibito nella serata con il televoto dell’Italia.

I Paesi che andranno in finale

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rai Eurovision (@raieurovision)

Sono venti i Paesi che dai due turni delle semifinali di Eurovision Song Contest andranno alla finale di domani sera, 14 maggio.

Dalla prima semifinale hanno passato il turno: Svizzera, Armenia, Islanda, Lituania, Portogallo, Norvegia, Grecia, Ucraina, Moldavia e Paesi Bassi.

Dalla seconda semifinale hanno passato il turno: Belgio, Repubblica Ceca, Azerbaijan, Polonia, Finlandia, Estonia, Australia, Svezia, Romania e Serbia.

Questi venti paesi troveranno in finale anche i Big Five, ovvero i cinque paesi che, in quanto fondatori dell’Eurovision, accedono ad ogni edizione direttamente alla finale: Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Germania.