Belen confessione dolorosa: era stupro

Camilla
  • Dott. in Scienze della Comunicazione pubblica e digitale
14/02/2022

Belen Rodriguez in un’intervista rivela tutto riguardo ad uno stupro. Al Quotidiano Nazionale racconta quanto è stato difficile superare la questione legata al video “intimo” finito sui siti per adulti. La showgril parla di “stupro mentale”. Scopriamo cosa ha rivelato.

Belen-Rodriguez-20012022-Political24.it-1

Belen, in un’intervista al Quotidiano Nazionale, rivela di aver vissuto una violenza mentale. La donna fa riferimento alla questione del video intimo finito su alcuni siti per adulti. la showgirl è tornata a parlare di quanto questa storia abbia influito sulla sua vita e quanto sia stata dura superarla. Sembra che sia ancora una ferita dura da rimarginare.

Belen ha rivelato qualche dettaglio davvero molto doloroso. La donna ha raccontato che quando ha denunciato la questione, il giudice l’avrebbe accusata di essere stata lei stessa a far girare il video intimo. La showgirl sostiene che questo modo di agire, da parte del giudice, sia stata un’ingiustizia nei suoi confronti, sostenendo addirittura che non è vero che la legge è uguale per tutti, perché spesso non viene tutelata la diversità dei sessi. 

Per questo Belen ha voluto intervistare Diana Di Meo, l’arbitro che ha vissuto la sua stessa esperienza, la showgirl ha voluto dar voce alla ragazza perché sapeva cosa stesse vivendo, Belen rivela al quotidiano:

“In origine l’intervista la doveva fare Teo Mammucari. Parlando con Davide Parenti, l’autore del programma però, gli ho detto che mi sentivo di affrontarla. Mi ero riproposta di non parlarne più, perché ogni volta che salta fuori l’argomento ci sono migliaia di tastiere che caricano di nuovo quel mio video maledetto sui siti. Non è piacevole: è uno stupro mentale…”

La donna si è prefissata un importante obiettivo, quello di dar voce a tutte le disparità di sesso, proprio perché lei stessa le ha vissute sulla sua pelle. Grazie al programma che conduce potrà portare avanti questo importante obiettivo, con lo scopo non solo di denunciare, ma anche di sensibilizzare il pubblico, riguardo il tema disparità.