Bere Senza Ubriacarsi: è questione di matematica

-
03/08/2011

Diciamolo subito: bere senza moderazione non fa bene alla salute. E non bisogna mai mettersi alla guida se si è alzato il gomito. Sia per una questione di sicurezza nostra e degli eventuali passaggeri, sia per non incappare nelle leggi severe in materia che, a fronte della temuta prova del palloncino -il famigerato etilometro- promettono sanzioni molto severe nei confronti dei trasgressori. Ma queste non sono soltanto le leggi italiane. In tutto il mondo c’è una tendenza generale a punire chi beve e si mette alla guida, riconoscendo di fatto la pericolosità di questa pratica. Ma esiste una maniera per bere senza ubriacarsi? Quantomeno, seppur non si deve guidare, evitare quantomeno gli effetti fastidiosi derivanti da un’assunzione smoderata di alcol. Ebbene, c’è chi parla addirittura di regole matematiche per evitare mal di testa e co. Come il Wall Street Journal, che pubblica una sorta di decalogo sul comportamento da assumere per bere e non stare male. Innanzitutto, bisogna assumere alcol sorseggiandolo lentamente e non bevendo tutto d’un fiato. Questo fa si che la sostanza arrivi nel sangue molto lentamente, dando la possibilità all’organismo di metabolizzarlo in fretta. Anche i cocktail preparati con liquori e bibite gassate, sono destinati a raggiungere il sangue più in fretta e, in sinergia con il gas contenuto nella bibita, accellera l’assorbimento dell’alcol. In generale, si può parlare di vere e proprie regole matematiche. Ad esempio, un uomo di 60 chili, tenderà a smaltire l’alcol assunto in maniera molto più lenta rispetto ad uno di 90 chili. Le donne e gli anziani, avendo un organismo che contiene meno acqua, accumuleranno alcol nel sangue in maniera molto più rapida, facendone lievitare la percentuale. In ogni caso, la regola -empirica- fondamentale è quella di avere più buon senso.


 

ubriacature


admin
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica