Vinoterapia, il benessere arriva dall’uva!

l’uva è buona non solo da mangiare, ma anche per il benessere del corpo. La vinoterapia, infatti, sfrutta le proprietà disintossicanti e tonificanti dell’uva. In realtà, questa pratica è più antica di quanto si pensi, era diffusa già al tempo dei greci, dei romani. Compito principale delle vinoterapia è quello di rallentare il deterioramento dell’acido ialuronico e glicolico, che in tandem con l’elastina e il collagene, contribuiscono a mantenere la pelle elastica e morbida, impedendo la comparsa delle rughe.

La vinoterapia si è sviluppata in Francia, vicino a Bordeaux nel 1993, in seguito a studi approfonditi sui benefici sulla pelle dei prodotti cosmetici a base di uva, foglie di vite, vinaccioli (semi di uva) e acqua termale. Tra i trattamenti più in voga, ci sono i bagni alla vite rossa nei caratteristici tini da vino. Il corpo viene immerso in acqua termale minerale, a cui vengono aggiunti estratti di mosto, uva e vari oli. Le strutture termali offrono oggi diversi trattamenti a base di uva, dai bendaggi ai peeling, dagli impacchi alle cure rivitalizzanti.

La vinoterapia combatte l’azione dei radicali liberi, favorisce l’idratazione della pelle, aumenta la resistenza dei vasi sanguigni, migliorando anche il microcircolo. I trattamenti a base di uva sono ottimi anche per la cura della cellulite, poiché ha un effetto detossinante e depurante.

I trattamenti a base di uva sono sconsigliati per i soggetti allergici, per chi soffre di cuore, di tromboflebiti o problemi particolari dermatologici. Prima di sottoporsi alla vinoterapia, è sempre preferibile chiedere il parere del medico.

 

vinoterapia