Neptus, la nuova affascinate collezione di Sylvio Giardina

Se siete alla ricerca di qualcosa di nuovo in grado di stupirvi sicuramente la collezione Nuptus di Sylvio Giardina è quello che fa per voi. Si tratta della nuova collezione per la primavera estate 2012 che si ispira alla concezione di velo e di nuvola, intesi come forme in continua trasformazione. Neptus va alla ricerca di una nuova silhouette, stravolgendo i canoni estetici, il corpo femminile, dandone una visione libera e flessibile che si con¬trappone all’immagine patinata delle figure filiformi e standardizzate del circuito moda tradizionale. La collezione primavera estate 2012 disegna una forma corporea morbida – e al tempo stesso dinamica – che ridefinisce le proporzioni stabilendo nuove linee e volumi sinuosi.

L’intera collezione si fonda si di un tema portante, ovvero l’idea della sfericità del corpo femminile che accompagna ogni abito concepito al fine di rendere libero il corpo di ogni donna dalle costrizioni mentali e sociali. I movimenti sono fluidi, quasi liquidi e si concretizzano nell’avveniristico uso del polietilene espanso e jersey che si fondono in un unicum, dando vita a capi dall’indiscusso impatto scultoreo e plastico in cui scivolano come gocce intarsi di cristalli Swarovsky. L’effetto è coinvolgente e piacevolmente straniante al contempo. Il bianco, il nero, l’aran¬cio ramato, il celeste polvere e il verde ispirato alle uniformi militari tingono il jersey, jeans, cotone operato per comporre la collezione di capi spalla, gilet, t-shirt, camicie, gonne, pantaloni e abiti nati esclusivamente per esaltare la libertà nel corpo e nei movimenti. La novità la fa da prodrona mentre la banalità e il già visto sono completamente banditi.

giardina