Matrimonio economico: come risparmiare sull’abito

La crisi si fa sentire in ogni campo, e ora, anche quando si tratta di sposarci ci pensiamo due volte prima di sperperare i frutti della nostra fatica.

Sempre più coppie infatti optano per il matrimonio cheap, rinunciando spesso a cose ritenute superflue, come il noleggio della macchina o le decorazioni floreali.

Ma la vera sorpresa è che si sta diffondendo sempre di più il risparmio anche sull’abito da sposa, oggetto mai vittima dei tagli alle spese, ora l’abito da 8.000 euro inizia a non essere più indispensabile, e questo dà spazio a nuove soluzioni.

Ritorna in voga l’abito sartoriale, per il quale in genere si spendono tra i 1.000 e i 1.500 euro, di positivo c’è che è cucito su misura per noi e che possiamo dare un tocco originale all’abito disegnandolo noi stesse insieme alla sarta.

C’è anche chi non vuole rinunciare alle grandi firme e ricorre agli outlet, dove si possono trovare abiti da sposa ad un prezzo molto conveniente.

È sempre più diffusa la prativa del noleggio, tanto che anche i grandi marchi della moda sposa si sono adeguati a questa necessità delle clienti fornendo il servizio del noleggio.

Se poi vogliamo risparmiare all’osso anche sull’abito, come sempre il web ci viene incontro, su internet infatti troviamo siti di sartorie che offrono abiti su misura a prezzi stracciati( tra i 300 e i 500 euro) con la formula soddisfatti o rimborsati, infatti basta mandare le nostre misure e scegliere l’abito che dopo 8 settimane ci arriverà direttamente a casa.

La domanda è, per il giorno più importante della vostra vita quanto spendereste per essere alla moda e bellissime?

abito_sposa3