Hermès: nasce il marchio sostenibile Petit H

C’è da dire che l’ecologia e la sostenibilità ambientale sono diventate negli ultimi anni una vera e propria tendenza di moda: tutti gli ambiti della creatività e della produzione cercano di impegnarsi per rendere i propri prodotti più rispettosi dell’ambiente. Anche la storica maison Hermès ha deciso di aprire un nuovo brand dedicato ai prodotti ecosostenibili: Petit H si occuperà infatti di produrre oggetti realizzati con stoffe e tessuti recuperati da pezzi di design e di alta moda. Il nuovo marchio affidato al talento creativo del direttore artistico Pascale Mussard, appartenente alla sesta generazione della famiglia.

Mussard ha rilasciato un’intervista nella quale parla del nuovo progetto: “In oltre trent’anni di lavoro ho visto sfilare chez Hermès prototipi, disegni, schizzi, materiali straordinari. Ho deciso, dopo qualche tempo, di fermarmi semplicemente per riflettere sulla parola perfezione. Spesso, infatti l’imperfezione è il punto di partenza di scoperte meravigliose e inaspettate. Petit H è un oggetto pratico, funzionale, assolutamente unico. Soprattutto deve essere rielaborato da creazioni della maison che sono state scartate, messe da parte, sacrificate. Amo lavorare con giovani creatori e ho sempre ottenuto l’avallo dei vecchi. Le prime agende, per esempio sono state create utilizzando la parte interna delle bisacce. In fondo Hermès ha sempre saputo mixare creatività, fantasia, perfezione estrema. Siamo ancora una griffe nomade, senza alcuna residenza stabile, una griffe vagabonda con un’anima gitana. Per il momento siamo una piccola equipe. Pochi artigiani. Bisogna ancora crescere. Ci vorrà del tempo per essere ovunque. Anche in quei luoghi dove i nostri clienti, forse ancora, non sospettano il nostro arrivo”.

 hermes_petit_h