Doposole: come scegliere il più adatto alla propria pelle

Eccole: le vacanze sono finalmente arrivate per i più! Rapidi preparativi all’ultimo dopo un anno di lavoro e si parte: nave, auto, aereo, traghetto non importa, l’essenziale è raggiungere l’agoniato luogo di vacanza. Sia che si sia diretti ad una meta balneare sia che ci si diriga verso la montagna non bisogna dimenticare mai di proteggersi durante l’esposizione ai raggi solari. Benché le ricerche abbiano ampiamente dimostrato e divulgato tra il grande pubblico i molti rischi ai quali si va incontro esponendosi senza protezione, sono moltissimi ancora quelli che si espongono al sole senza protezione. Chi ha la pelle molto delicata (come le persone con capelli chiari e i bambini) ovviamente devono prestare più attenzione, ma anche chi ha la pelle scura e olivastra non deve commettere l’errore di sottovalutare gli eventuali danni di un’esposizione scorretta.

Non bisogna solo prestare molta attenzione a proteggersi in modo efficiente durante l’esposizione ai raggi solari, ma anche dopo la sessione di sole bisogna continuare a proteggere e reidratare in profondità la pelle. Ecco perché si consiglia sempre di applicare un prodotto dopo sole subito dopo la doccia. Le possibilità sono veramente tantissime: emulsioni ad effetto ghiaccio, balsami dopo sole emollienti e lenitivi, spume polisensoriali ad effetto relax, ma quale scegliere? Per chi ha la pelle chiara e sensibile è consigliabile optare per prodotti molto ricchi, emollienti e rigeneranti, mentre per le pelli più scure sono indicati i prodotti leggeri e poco unti. Componenti preziosi delle creme dopo sole sono il burro di karitè, la carnosina, gli oli di girasole e di colza.

Doposole: come scegliere il più adatto alla propria pelle