Come curare la pelle: scopri come mantenerla sana e luminosa

-
17/11/2011

Come ben sapete, ognuno di noi è unico e irripetibile, con caratteristiche proprie caratterizzanti. E ognuno di noi ha anche un tipo di pelle differente e di conseguenza la prima cosa da fare per avere una pelle lucida e ossigenata e capirne la tipologia. Solo dopo aver davvero compreso la natura della nostra pelle potremo apprendere come prendercene cura. Cominciamo quindi con una classificazione:


– Pelle normale: è la pelle più bella, di grana compatta e senza problemi di pori dilatati

– Pelle grassa: i pori sono dilatati e l’eccessiva produzione di sebo favorisce l’insorgere di inestetismi cutanei come brufoli e punti neri. Richiede una particolare cura e attenzione quotidiana.

– Pelle secca: si screpola facilmente soprattutto durante la stagione invernale, è sottile e spesso dà l’impressione di tirare.

– Pelle mista: è grassa nella cosiddetta zona T mentre tende a seccarsi negli altri punti.

– Pelle acneica: presenta complessi problemi acneici che necessitano di essere affrontati grazie all’intervento di un dermatologo.

Tutti questi tipi di pelle necessitato di essere puliti in profondità quotidianamente. Ovviamente ogni persona deve imparare a conoscere la propria pelle e, di conseguenza, a scegliere i prodotti che meglio si adattano. Occorre scegliere un buon detergente che non aggredisca la pelle (che ha sempre bisogno del film idrolipidico che forma come barriera protettiva) e di un tonico che aiuta a rimuovere le cellule morte e ad ossigenare la pelle.

Dopo aver deterso in profondità la pelle occorre anche idratarla per non alternarne l’equilibrio. Ne esistono di molti tipi: quelle a base d’acqua sono più adatte per le pelli grasse o miste mentre quelle oleose si adattano meglio alle pelli secche.

Come curare la pelle: scopri come mantenerla sana e luminosa


Fashion
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica