Abiti da cerimonia: damigelle e paggetti

Abiti da cerimonia: damigelle e paggetti

Il grande momento sta arrivando: ormai la data del matrimonio è fissata e tu vuoi che tutto sia perfetto e meraviglioso. Benissimo quindi ci sono moltissime cose alle quali dovrai pensare. Tra le tante devi anche pensare ai vestiti delle damigelle e dei paggetti, ma iniziamo dall’inizio.

Secondo la tradizione, damigelle e paggetti sono sempre in numero pari, preferibilmente due o quattro e di solito sono figli di parenti o di amici della coppia. L’età ideale è compresa tra i quattro e gli otto anni, in modo da poter svolgere i compiti previsti con la consapevolezza necessaria di chi ha un ruolo importante.

La damigella apre il corteo nuziale reggendo un cestino colmo di petali di fiori, che lascia cadere al passaggio della sposa, o in alternativa un bouquet. È accompagnata dal paggetto, che sorregge il cuscino con le fedi. La sposa è seguita da altre due damigelle, che hanno il compito di reggere lo strascico o il velo, mentre gli altri paggetti in fila per due seguono, a loro volta, le damigelle.

Terminata la cerimonia, paggetti e damigelle riaprono il corteo nuziale per l’uscita dalla Chiesa.

Inoltre, durante il ricevimento, sono chiamati ad aiutare gli sposi nella distribuzione delle bomboniere.

Chiarito il loro ruolo bisogna concentrarsi sull’abbigliamento.

I vestiti devono essere scelti in sintonia con lo stile della sposa e della cerimonia, nel segno del buon gusto, ma anche della comodità. Molto spesso gli abiti vengono comprati uguali per tutti.

Per le cerimonie invernali è particolarmente indicato un classico velluto, verde o rosso, ma anche un taffettà scozzese o una flanella in tinta unita grigia o bianco avorio. In estate la scelta ideale è il cotone in tinte pastello.

Per le damigelle si scelgono solitamente abitini a vita alta, eleganti e pratici, abbinati a una coroncina di fiori in testa o a un nastro di raso. I paggetti indosseranno pantaloni all’inglese con camicia bianca e cardigan.