Sposarsi all’estero, le regole da seguire

-
16/04/2012

Uno dei sogni di tantissime coppie in procinto di sposarsi è senza dubbio quello di fare un bel matrimonio all’estero, nel tentativo, qualora le finanze lo permettano, di mettere su un party davvero esclusivo.
Uno dei problemi da affrontare però in questo caso è quello del riconoscimento delle nozze in Italia: come fare?
Esistono molte mete suggestive per sposarsi come l’inflazionata Las Vegas o la raccolta Lapponia, senza considerare paesi più esotici e caratteristici. Tutto bello si, ma? Come fare una volta tornati a casa, per “convincere” le autorità italiane dell’avvenuto matrimonio?
La risposta ad una domanda che sembra forse scontata, è possibile reperirla ad esempio sul sito del Ministero degli Esteri. Ad ogni modo, per agevolarvi, vi postiamo alcune normative importanti riguardanti questo discorso. Secondo le normative vigenti, gli italiani che si sposano in uno stato estero alla presenza di un’autorità diplomatica o consolare straniera, non devono necessariamente pubblicare le nozze, fatte salve particolari leggi del luogo.
Ci sono infatti nazioni che hanno aderito alla Convenzione di Monaco del 5 settembre 1980 come Grecia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svizzera, Turchia, Austria, Belgio, Italia, Germania e che richiedono il “certificato di capacità matrimoniale” ogni sei mesi. Questo certificato viene rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile del proprio Comune di residenza. Per tutti gli altri paesi invece, esiste un semplice “nulla osta”.
Chi invece vuole sposarsi di fronte ad un’autorità italiana è obbligatorio richiedere le pubblicazioni seguendo i dettami dei comuni di residenza della coppia.
Vi consigliamo comunque di valutare ed informarvi bene sulle regole matrimoniali di ciascun paese estero per non sbagliare.
Guardando ai costi, la Federconsumatori sostiene che per un matrimonio all’estero con 100 invitati si va dai 35.000 ai 55.000 euro… per i soli sposi invece si va dai 6.000 ai 10.000
Alla luce di ciò, non conviene forse un matrimonio tricolore?


 

particolare_di_matrimonio_cook_islands


Matrimonio
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica