Prima gravidanza sintomi: come riconoscerli e cosa fare

La prima gravidanza è la più difficile da identificare. A volte può essere cercata, altre sorprenderci. Se avete il dubbio che possa essere solo un falso allarme dovete semplicemente stare attente ai piccoli cambiamenti quotidiani. Insomma, cominciate ad ascoltare i segnali del corpo, anche se spesso i primi sintomi si possono manifestare anche dopo i primi tre mesi di gravidanza. Ci sono tuttavia alcuni segnali che possono aiutarvi a capire se siete in stato interessante o meno.

Quelli più comuni sono il seno gonfio e teso, alcuni odori che improvvisamente diventano insopportabili, la famosa nausea, ipersensibilità. Considerate che potranno presentarsi anche molto dopo. Inoltre alcuni sintomi quali sbalzi emotivi, appetito o voglie strane, senso di gonfiore al seno, sono caratteristici anche della fase premestruale, le due cose potrebbero infatti essere confuse facilmente.

Nel caso in cui ci fosse realmente una gravidanza, a volte le mestruazioni possono comunque presentarsi: generalmente dette false mestruazioni, poiché si presentano come un ciclo più leggero, possono rappresentare un principio di aborto o l’espulsione di materiale precedente che il corpo vuole espellere. Tuttavia si presenta come una vera e propria mestruazione.

In ogni caso la cosa da fare è, se pensate che vi possa essere una possibile gravidanza, fare il test, anche al minimo ritardo di ciclo. Al 99% saprete immediatamente la verità. I test di gravidanza si possono acquistare in farmacia e sono test urinari sensibili all’ormone hCG, in cui vi appariranno diversi segnali in base al tipo di test utilizzato.

E’ consigliabile fare il test di mattina, senza assumere liquidi, poiché l’urina è più concentrata e immergervi il test. Potrete leggere la risposta in tre minuti. Oggi sono in commercio anche i test digitali, comodi in quanto, in qualunque momento, potete verificare se siete in stato di gravidanza e addirittura da quando. Fatto questo è necessario andare dal medico che vi prescriverà le analisi. Le analisi del sangue sono importanti perché eliminano quell’1% di dubbio e inoltre vi diranno il periodo di nascita del bambino. Senza farsi prendere dal panico queste sono le mosse da fare.

 

test