Matrimonio e Sacerdozio: il Papa chiude

-
16/07/2012

E’ certamente uno degli argomenti più “delicati” per quel che riguarda la Chiesa, quella nostrana quanto meno. E’ uno degli argomenti su cui ci si interroga prendendo spesso a prestito quelle scritture sacre su cui si basa la nostra religione e per i quali non si finirà mai di parlare. A cosa ci riferiamo? Al matrimonio e al sacerdozio ovviamente. La domanda è delle più classiche: perchè un prete non può sposarsi se in molte altre confessioni religiose può invece farlo?
Ad esprimersi sul tema, spinoso non c’è che dire, è Papa Benedetto XVI in persona che, parlando ai giovani della diocesi di Frascati nel corso di una messa celebrata nella cattedrale locale, ha letteralmente chiuso le porte a questa ipotesi. La scelta della verginitò infatti, e dunque in senso largo della castità, per un sacerdote deve essere “per sempre”.
Ai giovani della diocesi, Benedetto XVI ha cosi espresso il suo pensiero:


«la gioia di rispondere a Dio con tutto se stessi, donandola nella via del sacerdozio e della vita consacrata o nella via del matrimonio. Sono due vie complementari che si illuminano a vicenda, si arricchiscono reciprocamente e insieme arricchiscono la comunità. La verginità per il Regno di Dio e il matrimonio sono entrambe vocazioni, chiamate di Dio a cui rispondere con e per tutta la vita».
Nessuna apertura dunque in proposito, anche se sarebbe interessante conoscere  il parere dei tanti sacerdoti presenti in Italia o di chi si affaccia al sacerdozio appunto.
Come accennato la questione è spinosa… voi cosa ne pensate?

 

Preti


Matrimonio
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica