Come organizzare la disposizione degli invitati al ristorante

-
08/11/2012

Organizzare un buon matrimonio richiede una buona dose di pazienza, tempo, conoscenza del galateo e attenzione per il particolare. Ecco perché molti promessi sposi iniziano a pianificare questo giorno importante un anno o addirittura un anno e mezzo prima della data prescelta. Ed effettivamente l’attenzione verso tutti i componenti della cerimonia può fare la differenza tra un matrimonio bello ed un matrimonio perfetto.


Anche la stessa disposizione degli ospiti durante il banchetto nuziale necessita di una conoscenza approfondita del galateo unita ad un sano buon senso, il tutto per non incappare in spiacevoli gaffe. La tradizione vorrebbe una disposizione della tavola fatta a ferra di cavallo, dove sul lato lungo, trovano il loro posto gli sposi. Ma recentemente si è diffusa anche un’altra tendenza che vede gli ospiti e gli sposi prendere posto su tavoli rotondi da 6 o 8 persone.

Nel tavolo degli sposi, che deve essere posizionato al centro, troviamo anche i testimoni di nozze e i nonni della sposa. Per quanto riguarda la disposizione degli altri tavoli ci possono essere due opzioni. Si può lasciare scegliere liberamente gli invitati oppure (cosa molto consigliata) provvedere con i segnaposti.


Leggi anche: Paure ed imprevisti per il giorno del matrimonio

L’importante è alternare nella disposizione un ospite uomo ad un ospite donne e, cosa importante, nei segnaposti non ci devono essere titoli come Dott. Rossi o Ing. Tal dei Tali. Un’idea di buon gusto e glasse è di usare lo stesso tema decorativo sia per gli inviti di matrimonio che per i segnatavoli.


Matrimonio
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica