Come scegliere un bouquet sposa regole e consigli da seguire

-
24/03/2020

Quali sono le regole basilari ed i consigli da seguire per scegliere correttamente un bouquet da sposa?

Bouquet

Bouquet sposa

La scelta di un bouquet sposa è una scelta importante e allo stesso tempo complicata.

I criteri da seguire sono molti, come la stagione, il tipo di matrimonio, l’abito, il tipo di sposa e la corporatura.

Ogni sposa ha un suo fiore e il bouquet non va trattato come un accessorio inutile ma rende grazia all’intero look della sposa.

Bouquet

La prima regola è scegliere fiori veri, freschi e di stagione e sono assolutamente vietati bouquet finti.

Il bouquet  rappresenta la sposa quindi dovrebbe essere unico nel suo genere e dunque speciale.

Dovrebbe essere in armonia con l’abito scelto, che non significa uguale.


Leggi anche: Il Bouquet della sposa: come scegliere?

Se il vostro, sarà un matrimonio rustico, si potrebbero scegliere i girasoli, se invece preferite l’eleganza potreste scegliere un bel bouquet di orchidee.

Inoltre la regola dice che: sposa alta e di corporatura imponente è sinonimo di gambo lungo, sposa esile e non molto alta, di un bel bouquet tondo.

Bouquet peonie

La Peonia è un fiore bellissimo ed l’unico genere della famiglia delle Peoniacee.

Il fiore di Peonia è così grande che per realizzare un incantevole bouquet bastano appena 4 o 5 fiori.

I suoi petali e i suo stelo robusto fanno della peonia uno dei fiori più versatili, chic ed eleganti da utilizzare per le decorazioni di un matrimonio.

Quali sono i sono i bouquet più comuni?

I bouquet più comuni sono:

  • Bouquet tondo: non è molto grande, si adatta anche a vestiti corti e un pò a tutte le spose ma in particolare a quelle esili è aperto e voluminoso, è adatto a un abito non troppo lungo, a una sposa esile e alta e va tenuto all’altezza della vita
  • Bouquet a cascata: è un bouquet a grappolo per abiti da sposa con strascico e quindi anche molto lunghi, ideali per spose alte e di corporatura imponente
  • Bouquet a fascio: è a gambo lungo, la scelta ideale per questo tipo di bouquet sono le rose o i tulipani per una sposa slanciata e va tenuto poggiato sul braccio
  • Bouquet monofiore: è una scelta elegante e raffinata il cui gambo sarà arricchito da un nastro solitamente di raso.


Potrebbe interessarti: Sposarsi all’estero, le regole da seguire

Si dice che la scelta del bouquet sia vincolata dagli addobbi floreali della Chiesa e del ricevimento ma non è così.

Il bouquet personalizza la sposa e deve essere un pezzo unico al centro della scena e non un ornamento fastidioso.

Inoltre, non deve essere necessariamente bianco ma si possono scegliere altre tonalità, sicuramente chiare, come rosa, in tutte le sue sfumature, viola e lilla.

Un altro soluzione molto elegante e chic potrebbe essere la scelta del bouquet a borsetta ovvero un contenitore ricco di fiori portato come una vera borsetta.

Solitamente, però, sempre preferite le rose, le margherite, le ortensie, le peonie e le fresie.

Significato dei fiori

Quando si scelgono i fiori bisogna fare attenzione al messaggio che questi assumono sia singolarmente che inseriti in contesti con altri fiori.

Vi rimandiamo all’ottima guida con indice dalla A alla Z di Casaegiardino sul linguaggio e significato dei fiori.

Foto di bouquet


Matrimonio
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica