Cocktail per buffet matrimonio: ricette, quali scegliere?

Cattura2

Organizzare il proprio matrimonio è si una cosa bellissima ma certamente stancante, cerchiamo dunque di agevolarvi il compito dandovi qualche piccolo consiglio utile.
In questo post ci occupiamo di “beveraggio” e cioè di cosa poter offrire ai vostri ospiti per quanto riguarda i tanto famigerati cocktail.
Un cocktail perchè sia da matrimonio 10 e lode è necessario che sia semplice, ben dosato, fresco e a poco prezzo se avete un budget ridotto.
Ecco alcuni consigli:

Il gusto
Cercate di preferire gusti apprezzati dai più, non cimentatevi dunque in cocktail dai sapori strnai o forti.

Il colore
Optate per colori che siano in tono con le decorazioni del vostro matrimonio.

Il prezzo
Scegliete un cocktail non troppo complicato e con degli ingredienti facilmente reperibili.

Cercate dunque sempre di abbinare la semplicità al buon gusto, perchè comunque il semplice non è sempre sinonimo di “brutta figura”, anzi.

Ricetta di Cockail per buffet matrimonio

I grandi classici sono senza dubbio due:
Planteur e Sangria. E ancora, se le decorazioni sono sul blu vi consigliamo un buon Blue Lagoon, o il Daïquiri se avete colori neutri e più chiari.
La quantita del cocktail deve essere compresa tra gli 8 e d i 10 cl in generale.
Ricetta  Planteur : 1 l di rum bianco agricole (almeno 50°), 3 l di succo d’arancia e 1 l di goyave. Non mettere ghiaccio. 1 l di Planteur per circa 10 persone.

Sangria : un mezzo limone, una mezza arancia ed un meeza mela. 60 g di zucchero, 1 bottiglia di vino rosso. 4 cucchiai di cognac. Lasciare macerare il tutto con la frutta e, prima di servire, aggiungere una mezza bottiglia di acqua frizzante e del ghiaccio. Per 10 persone circa.

Blue lagoon : 10 cl di curaçao bleu, 20 cl di succo di limone, 40 cl di vodka. Per 10 persone circa.

Daïquiri : 40 cl di rum cubano, 20 cl di succo di limone (ou Pulco citron), 10 cl dis sciroppo di zucchero di canna. Per 10 persone circa.