Sintomi gravidanza gemellare: quando si vede?

Mamma
  • Scrittore e Blogger

Negli ultimi 20 anni i parti gemellari sono aumentati in numero esponenziale. Le probabilità sono in correlazione con l’età: più si è in là con gli anni, più aumenta la possibilità di avere dei gemelli. In pratica, a 25 anni la possibilità di avere dei gemelli è meno della metà di quando se ne avranno più di 35. Ovviamente, la cifra sale  se si fa ricorso alla riproduzione assistita: infatti, le sostanze che inducono l’ovulazione e la fertilizzazione in vitro aumentano la possibilità di avere dei gemelli. Si è visto che fra il 1973 e il 1990, i parti gemellari sono aumentati del doppio rispetto ai parti singoli e i parti di tre o più gemelli sono aumentati  sette volte di più. Ma quali sono i sintomi di una gravidanza gemellare?

Intanto, la genetica conta: se la madre o la nonna hanno avuto dei gemelli, anche la futura mamma potrebbe avere un gene che fa produrre più di un ovulo alla volta, aumentando la possibilità di gravidanza gemellare. Si possono riconoscere alcuni segnali che fanno sospettare questo tipo di evento, vediamo quali sono:

  • La sensazione di avere in grembo più di un bambino. Alcune madri di gemelli  dicono di aver saputo sin dall’inizio di aspettare più di un bambino, tramite sensazioni o sogni.
  • Molta più nausea e/o malessere mattutino., con dei valori elevati di hCG. Maggiori livelli di hCG rendono più probabili le nausee;
  • Anche gli altri normali sintomi della gravidanza potrebbero essere portati all’eccesso, a causa del maggior numero di ormoni in circolo nell’organismo;
  • Aumento di peso molto rapido nel primo trimestre;
  • Età gestazionale che risulta più avanzata: se si aspetta più di un bambino, l’altezza uterina (misura dell’utero) risulterà  grande per l’età gestazionale. In una gravidanza singola la misura dell’utero raggiunge i 38-40 cm,  mentre in una gravidanza gemellare potrebbe superare i 48 centimetri;
  • I livelli di AFP sono elevati: l’ alfa fetoproteina (AFP) è una proteina rilasciata dal bambino mentre cresce e che si trova nel sangue della madre, i suoi livelli  possono essere molto elevati nel caso vi sia più di un bambino. Questo esame del sangue viene effettuato 16 – 18 settimane dopo l’ultimo ciclo e  il test dell’alfa-fetoproteina individua più della metà delle gravidanze gemellari;
  • Il medico sente due diverse pulsazioni fetali: è  possibile individuare due diverse pulsazioni con un Doppler intorno alla 12ma settimana;
  • L’ecografia è positiva. Con un buon ecografo, è possibile distinguere due diverse sacche gestazionali, due embrioni e due diversi battiti cardiaci addirittura a sei settimane.

Sin dall’inizio della gravidanza bisogna comunque affidarsi ad un bravo ginecologo che saprà consigliare nel modo migliore per dissipare ogni eventuale dubbio.

Sintomi gravidanza gemellare: quando si vede?