Insolazione nei bambini, sintomi e rimedi

-
08/08/2013

Il sole fa bene, soprattutto ai bambini, ma non bisogna sottovalutarne le insidie. L’eccessiva esposizione diretta ai raggi solari e alle radiazione, infatti, può causare l’insolazione (o colpo di sole). Ecco, perché gli esperti consigliano di portare i piccoli in spiaggia nelle ore più fresche della giornata, ovvero prima delle 11 e dopo le 17, muniti di cappellino.

Insolazione nei bambini: sintomi

L’insolazione si manifesta con:

  • Nausea
  • Cefalea
  • Sudorazione abbondante
  • Stato di confusione
  • Lacrimazione degli occhi
  • Arrossamento della pelle
  • Prurito
  • Scottature ed eritemi solari con formazione di vescicole
  • Febbre
  • Fotofobia
  • Annebbiamento della vista
  • Perdita di coscienza

Talvolta, il colpo di calore può portare anche al vomito e nei casi più gravi persino al coma.

Insolazione nei bambini: rimedi

  1. In caso di insolazione chiamate subito il pronto soccorso e in seconda battuta cercate di raffreddare il bambino portandolo il più velocemente possibile in un luogo fresco, all’ombra e possibilmente arieggiato.
  2. Spogliatelo e fatelo stendere con i piedi sollevati in modo da favorire l’afflusso di sangue al cervello.
  3. Fategli bere dell’acqua, non deve essere assolutamente ghiacciata, o un succo di frutta sempre a temperatura ambiente.
  4. Per abbassare la temperatura del corpo applicate impacchi di ghiaccio all’inguine e alle ascelle.
  5. Se il bambino è svenuto immergetelo in acqua fredda.


Il sole e il cado possono essere un’accoppiata molto pericolosa per i bambini, ecco, perché la prevenzione, come sempre è la prima arma per evitare qualunque problema. Ricordate di vestire i piccoli con abiti leggeri, di farli bere spesso, di proteggere la testa e gli occhi con cappello/bandana e occhiali da sole e di usare le protezioni solari a schermo totale.

Insolazione nei bambini, sintomi e rimedi


Mamma
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica