Gravidanza, Maschio o Femmina?: per saperlo basterà un test del sangue!

-
09/01/2012

Grandi novità nel campo della gravidanza, della salute e soprattutto dei futuri nascituri. Tra tutte le mamme ed i papà in dolce attesa la domanda più frequente, e per cui in genere tocca aspettare almeno 11 settimane di gestazione, è di che sesso sarà il bimbo portato in grembo. Ma se fino ad oggi per poter avere una risposta i genitori dovevano aspettare diverso tempo e le donne dovevano subire esami piuttosto invasivi, adesso basterà sottoporsi ad un semplicissimo esame del sangue.


Dunque niente più amniocentesi o analisi dei villi coriali e questo grazie agli studi effettuati dai ricercatori dell’Università di KwanDong di Seoul che hanno realizzato un test ematico in grado di rivelare se il feto sarà maschio o femmina.

La ricerca è stata effettuata su 203 donne in dolce attesa facendo scoprire che la presenza del DNA del bambino nel plasma materno è rivelatrice del sesso del nascituro. Una grande notizie per tutte le future mamme ed i futuri papà che in genere fanno fatica a pazientare per scoprire s avranno un maschietto o una femminuccia.

D’altro canto sono tanti i genitori che preferiscono aspettare per non rovinarsi la sorpresa di scoprire all’ultimo momento se la madre partorirà un bimbo o una bambina.


Leggi anche: Gravidanza, i metodi per scoprire il sesso del nascituro

In ogni caso la scoperta dei ricercatori coreani segna senza dubbio un punto importante negli studi sulla gravidanza e sulla gestazione e probabilmente contribuisce a tranquillizzare tante donne spaventate all’idea di sottoporsi ad esami a volte troppo invasivi per la salute propria e del bambino.

gravidanza sesso test


Mamma
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica