Gravidanza, il sole su pancia fa bene?

Mamma
  • Scrittore e Blogger

In linea di massima prendere il sole durante la gravidanza non è pericoloso né per la mamma né per il bebè, anzi, il sole rende più forti le ossa del bambino grazie all’apporto della vitamina D e allontana il rischio di sclerosi multipla in età adulta, perciò, tanto di guadagnato.

Questo non autorizza le future mamme ad un’esposizione ‘selvaggia’, è bene, infatti, seguire alcune regole, soprattutto per proteggere il pancione. Durante i primi mesi della gravidanza, infatti, che sono quelli in cui il bambino è più delicato e a rischio di congestione, è preferibile non esporre mai la pancia alla luce diretta del sole. Cosa fare allora?

Stendere un bel velo di crema ad alta protezione e coprire il pancione con un pareo o una canotta di cotone. Inoltre, non bisogna esporsi durante le ore più calde della giornata (dalle 11 alle 18), l’ideale, infatti, è il primo mattino. Dopo il 3 mese di gestazione ci si può finalmente scoprire, in commercio, poi, ci sono anche deliziosi due pezzi premaman.

La ‘musica’ però, non cambia. È importante proteggersi adeguatamente con le creme solari, in base al proprio fototipo, bere molta acqua, evitare le ore in cui il sole è più intenso, e fare bagni non troppo prolungati. Inoltre, sarebbe preferibile non restare con il costume bagnato addosso, perciò appena possibile è meglio cambiarlo.

Fate anche delle belle passeggiate a mezza gamba, che riattivano la circolazione sanguigna messa a dura prova dal pancione, naturalmente, protette in modo adeguato, con un bel cappello e un bel paio di occhiali da sole!

 

Gravidanza, il sole su pancia fa bene?