Cellulare ai bambini: è una buona idea?

Uno dei problemi che i genitori devono affrontare quando il proprio bambino è ancora piccolo è l’acquisto del primo telefono cellulare. E’ necessario dotare un bambino così piccolo di un apparecchio con cui stare in contatto con il resto del mondo? Il problema non è così semplice da risolvere perché, se ancora vostro figlio non ha fatto accenno al desiderio di avere un apparecchio tutto suo, presto accadrà e voi dovrete essere preparati a dare una risposta convincente.

Innanzitutto, ogni famiglia ha un diverso approccio al problema. Alcune ritengono che il cellulare sia una cosa da adulti altre pensano sia una cosa giusta permettere al proprio figlio di avere un telefono cellulare. Molti genitori pensano che  comunicazione e sicurezza siano i motivi per cui moltissimi bambini, anche piccoli, devono possedere un telefono cellulare con cui rimanere sempre in contatto con mamma e papà. Gli studiosi parlano di teleparentage: i genitori si sentono più tranquilli sapendo che possono contattare in ogni momento i loro figli. Inoltre, in commercio vi sono moltissime tipologie di telefoni “semplici” per bambini con alcune caratteristiche come  codici di sicurezza e liste di chiamate predefinite che fanno in modo che mamma e papà abbiano pieno controllo dell’apparecchio: possono sentirsi tranquilli e sicuri in un’unica soluzione!

Attenzione, però, perché dare ad un bambino il cellulare significa incappare in alcuni possibili disagi come la distrazione a scuola perché il bambino potrebbe giocare con il suo cellulare piuttosto che seguire la lezione, oppure potrebbero distrarsi attraversando la strada incorrendo in un incidente solo perché hanno ricevuto una telefonata o perché stanno giocando con i giochi presenti nel dispositivo. Pensateci bene prima di regalargli un tale dispositivo e, soprattutto, non cedete alla tentazione di regalargli uno smartphone, dopotutto sono sempre bambini!

 

cellulare-bambino