Calcolo ovulazione, il periodo fertile

-
20/09/2012

Il calcolo dell’ovulazione permette di conoscere quali sono i giorni per concepire un bambino. Il risultato, chiaramente, essendo frutto di un calcolo teorico, ha un valore approssimativo, ma fornisce comunque informazioni preziose. Per individuare il momento del ciclo in cui è possibile avere rapporti fecondi esistono diversi metodi, vediamo insieme quali.

Calcolo ovulazione: Temperatura basale

Tra i metodi classici e più diffusi per conoscere i giorni fertili c’è il calcolo della temperatura basale. Tutti i giorni, a partire dal primo giorno del ciclo mestruale, si rileva la propria temperatura corporea per via vaginale o rettale. Chiaramente, occorre segnare giorno per giorno i valori, quando si osserva un abbassamento e poi un rialzo della temperatura vuol dire che si è in presenza di un picco ovulatorio. È un metodo abbastanza affidabile, tuttavia se si dorme poco, si ha assunto alcol, si ha la febbre o il raffreddore non è attendibile.

Calcolo ovulazione: Test di ovulazione

Altrettando diffusi per prevedere la fase ovulatoria sono i test per l’ovulazione, molto facili da usare. Quelli più famosi sono gli stick Persona e i test Clearplan. Vediamo come utilizzare gli stick si basano si basano sull’individuazione dell’estradiolo e dell’ormone luteinizzante (ormoni legati all’ovulazione). L’ovulazione avviene generalmente dopo 24-36 ore dopo il picco dell’ormone luteinizzante. È sempre preferibile usare lo stick con la prima urina del giorno perché durante la giornata gli ormoni sono più diluiti e il risultato potrebbe essere meno affidabile.  La confezione degli stick Persona a 8 costa intorno ai 13-14 euro, mentre quella da 24 sui 37-38 euro.

 

Calcolo ovulazione, il periodo fertile


Mamma
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica