Alimentazione neonati, consigli utili

-
07/06/2011

Il primo anno di vita è molto importante per la salute del neonato. Anche l’alimentazione va curata bene, ma quali sono le principali indicazioni nutrizionali da seguire? Nei primi 12 mesi di vita , il neonato triplica il suo peso alla nascita e cresce in altezza del 50%. L’incremento di peso e l’altezza sono gli indicatori fondamentali dello stato nutrizionale e vengono misurati regolarmente dal pediatra. Almeno per i primi 6 mesi, l’allattamento al seno è la forma ideale di nutrimento per i neonati sani, nati a termine: infatti la composizione degli aminoacidi e degli acidi grassi presenti nel latte materno è indicata a soddisfare tutte le esigenze nutrizionali del bebè. Il latte materno contiene inoltre agenti antibatterici tra cui le immunoglobuline, che aiutano il sistema immunitario a svilupparsi.

L’introduzione di alimenti solidi inizia verso i 6 mesi circa e deve essere un processo graduale e lungo. Lo svezzamento è importante sia perchè il bambino inizia ad avere maggiori esigenze nutrizionali, sia perchè si deve favorire il corretto sviluppo della masticazione . E’ possibile aumentare piano piano qualità, quantità e varietà di alimenti solidi , senza forzare i ritmi del bimbo. In generale, per prima cosa vengono introdotti i cereali, seguiti da passati di verdura, carne liofilizzata e omogeneizzata e purea di frutta.

Durane il primo anno di vita è bene controllare la quantità di ferro che il neonato assume con la dieta, per questo motivo si esegue di routine l’esame per l’anemia da carenza di ferro. L’utilizzo del latte artificiale o dei cereali con l’aggiunta di questo minerale e l’inserimento di alimenti ricchi di ferro quali la carne omogeneizzata possono aiutare a prevenire questo disturbo.


Leggi anche: Salute Neonatale: come evitare i disturbi più comuni

Alimentazione neonati, consigli utili

 

 


Mamma
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica