​Detrazioni per la dichiarazioni dei redditi

È tempo di dichiarazione dei redditi e come ogni anno la redazione del modello 730 è uno dei momenti più noiosi. Vediamo insieme quando presentare la dichiarazione e uali sono le detrazioni e le spese che si possono recuperare.

Tutti i lavoratori, dipendenti o in pensione, sono tenuti a presentare il modello 730 (anche chi ha perso il lavoro). documenti vanno consegnati ai CAF o al commercialista entro il 31 maggio 2014 che slitta al 3 giugno visto che il 31 maggio è un sabato e il 2 giugno è festivo.

Le detrazioni e le spese valide per i redditi conseguiti nel corso del 2013, da usare nella dichiarazione dei redditi 2014 sono:

  • La scheda carburante: il Fisco offre a imprese e lavoratori autonomi l’opportunità di detrarre le spese per il carburante in misura totale o parziale.
  • Le spese sanitarie sostenute per se stessi e per i propri familiari a carico in misura del 19%. È necessario presentare gli scontrini, inoltre le detrazioni si applicano solo per le spese che eccedono il limite di euro 129,11. Possono essere detratte anche le spese sostenute per assistenza da parte di terapisti a seguito di traumi o incidenti.
  • Il 19% degli interessi passivi derivanti da contratti di mutuo ipotecario per l’acquisto della casa, nel limite di 4 mila euro.
  • Spese sostenute per l’istruzione e lo sport. Si può detrarre il 19% delle rette per asilo nido pubblico o privato, o delle tasse universitarie. Il limite massimo è di 632 euro. Potete recuperare le spese effettuate per le attività sportive per i figli di età compresa tra i 5 e i 18 anni. Il limite di spesa massima è pari a 210 euro.
  • Spese per il veterinario fino a 387,34 euro.
  • Il 19% dei premi di assicurazione sulla vita e infortuni per importi fino a 1.291,14 euro.
  • Spese per le badanti, nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti di vita quotidiana, fino a 2.100 euro.
  •  Spese funebri sostenute per la morte dei familiari anche non a carico nel limite di 1.549,37 euro.
  • Spese di affitto. Si può usufruire di una detrazione complessiva di 300 euro, per redditi fino a 15.493,71 euro, o di 150 euro, per redditi superiori a tale cifra, ma inferiori a 30.987,41 euro. Per chi ha un’età tra i 20 e 30 anni, la detrazione è di 991,60 euro.
  • Spese per mobili ed elettrodomestici acquistati a seguito di ristrutturazione. Le detrazioni fiscali sono del 50% e il tetto massimo di spesa è di 10mila euro. Le detrazioni fiscali Irpef per la dichiarazione dei redditi 2014 riguardanti le spese per le ristrutturazioni edilizie sono del 36%, con una maggiorazione al 50% per tutti quei lavori che sono stati compiuti nel lasso di tempo che va dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014, da ricordare che le detrazioni si applicano a una cifra massima di 40mila euro, che passano a 96mila euro nel caso si usufruisca della maggiorazione.
  • Spese per lavori in casa per migliorare l’efficienza energetica dell’immobile. La detrazione è del 55% se l’intervento è avvenuto prima del 31 luglio 2013, si sale al 65% nel caso di interventi effettuati tra il primo agosto 2013 e il 31 dicembre 2013.
  • Spese per l’acquisto della prima casa presso agenzia immobiliare. La detrazione è del 19% e si applica su una spesa massima di 1.000 euro.

​Detrazioni per la dichiarazioni dei redditi 2014

 


Mamma
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica