Tv e bimbi: meno muscoli, più deboli

Computer e televisione indeboliscono la massa muscolare dei bambini.

L’allarme arriva da uno studio condotto dalla Essex University, pubblicato su Acta Pediatrica: la ricerca ha messo a confronto nel 2008 un gruppo di bambini, 300 circa, con un altro gruppo della stessa età controllato invece nel 1998. Il risultato non è stato affatto incoraggiante: infatti è emerso che la forza fisica dei bimbi è inferiore a quella dei coetanei di dieci anni fa.

Lo studio è stato condotto sottoponendo i bimbi alle normali attività fisiche dei ragazzini di dieci anni: flessioni, afferrare e sollevare oggetti, aggrapparsi a dei sostegni….

Anche se l’indice di massa corporea è rimasto all’incirca lo stesso del 1998 si è notata la visibile riduzione della massa muscolare in favore della massa grassa, perciò si può affermare che i bambini odierni hanno meno forza nelle gambe e nelle braccia e sono meno tonici rispetto ai loro coetanei di dieci anni fa. In buona sostanza, sono più deboli.

Ma a cosa è dovuto tutto ciò?

La ricerca vede la causa principale di questa tendenza negativa nel cambiamento delle abitudini dei ragazzi di questa generazione. Il PC e la TV hanno preso il posto dei giochi e delle attività all’aria aperta, perciò la prolungata sedentarietà ha ridotto del 15% la forza muscolare dei ragazzini.

Tutto ciò significa che ben il 10% dei bambini non è in grado di sollevare il peso del proprio corpo, non è in grado di arrampicarsi su un albero ad esempio.

Dieci anni fa, nel 1998, il numero dei bambini che non riuscivano a fare questo tipo di attività era solo del 5%.

tivu