Tutte vogliono i capelli come le vip!

Le vip, o meglio, i tagli di capelli delle vip, sono sempre più imitati. Sembra che il taglio alla Emma, tanto per fare un esempio, a metà strada tra il punk e lo stile metal, vada per la maggiore, ma anche quello di Alice Dellal è una richiesta piuttosto frequente, lunghi da un lato, rasati sulla tempia dall’altro. Ma cosa rivela una scelta di questo tipo?

Come spiegano gli esperti di Testanera: “Nell’undercut, una sezione di cuoio capelluto, ampia diversi centimetri, viene rasata al di sopra delle orecchie e intorno alla testa come fanno i militari duri e puri. I capelli sulla calotta rimangono intonsi. Nel taglio sidecut, la rasatura viene effettuata di lato, fin sopra l’orecchio”.

Dunque, torna alla ribalta il look da maschiaccio, che esprime una femminilità dirompente e grintosa. A lanciare la moda dell’undercut fu David Bowie negli anni Ottanta,  che ha la sua controparte femminile in Alice Dellal, la modella rock per Chanel ed Ermanno Scervino. Sembra, tra l’altro, che sia la nuova tendenza per l’estate 2012, tanto da far parlare il noto hair stylist Eugene Souleiman di iconic diversity, un modo nuovo di esaltare la bellezza con tagli anni luce dalla classica femme fatale, dai capelli lunghi e sofisticati.

Anche il direttore di Toni & Guy Italia crede che le donne siano pronte ad azzardare un look punk, rivisitato e addolcito, con ciuffi spettinati  e morbidi, e capelli molto corti sulla nuca. La moda dell’undercut ha scomodato niente di meno che Giuseppe Hautmann, psicologo-dermatologo che ha dedicato, al significato simbolico dei capelli e delle pettinature dalle origini ai Beatles, persino uno studio!

“L’undercut - ha spiegato l’esperto – rappresenta la voglia di dare un taglio al passato e di mantenere nello stesso tempo una certa continuità. C’è il desiderio di essere maschili, assertive, restando però femminili. La difficile scommessa che le donne hanno fatto negli ultimi trent’anni, si ripropone anche dal parrucchiere”.

Alice Dellal