Stipendi Politici: record degli italiani

Dicono di no, ma pare proprio che i nostri politici, una volta fatti tutti i conti, siano i più pagati di tutta l’Europa. Almeno questo è il risultato cui è giunta una commissione incaricata dal precedente governo di studiare effettivamente l’effettivo importo dei salari dei rappresentanti del popolo. Se è vero che l’indennità di base non è tra le più alte, tutte le “giunte” di vario tipo, di cui quasi ognuno di loro usufruisce li porta a prendere piuù di 16mila euro lordi al mese.

Più quindi del 13.500 dei deputati francesi, del 12.600 dei deputati tedeschi, del 10mila degli olandesi, dei 9.200 dei blegi e un multiplo dei 4.630 che prende un deputato spagnolo. Facendo bene i conti, l’inennità di base spettante ad un parlamentare italiano è di 11.200 euro; a questi vanno aggiunti i 3500 per la diaria. Altro particolare da tenere in conto è che i nostri parlamentari hanno in genere spese ben più contenute, specie nel retribuire i collaboratori di segreteria e rappresentanza.

La commissione Giovannini ha quindi messo a nudo, una volta di più, i tanti privilegi di cui gode la politica italiana e di cui godono i politici italiani. Che sicuramente non sono in toto responsabili dei problemi attuali (del resto qualcuno lì ce li ha messi) ma che sicuramente, in tanti casi, non sembrano assolutamente meritori ne dei compensi ricevuti ne magari degli importanti ruoli ricoperti.

 

Sempre secondo la commissione però i dati raccolti sono ancora del tutto provvisori e di qualità non sufficiente per essere utlizzati per una valida comparazione. Quindi c’è ancora da “studiare” affinchè le attese della pubblica opinione non siano frustrate da una commissione che ancora “non è in condizione di effettuare il calcolo di nessuna delle medie di riferimento con l’accuratezza richiesta dalla normativa”. Magari a risultati definitivi saremo ancora vivi….

parlamento