Religione e cultura thailandese

-
07/01/2013

La Thailandia è una delle destinazioni più apprezzate da parte di vuole viaggiare fuori dal continente. I voli per Bangkok sono infatti sempre parecchio ricercati tra i voli aerei disponibili su Skyscanner e quando si viaggia per questo paese è sempre meglio sapere quella che è la religione e le usanze locali. In Thailandia la religione ufficiale è il Buddhismo Theravada, professato da circa il 95% della popolazione e introdotto nel Paese nel 329 a.C. Questo esercita una fortissima influenza nella vita quotidiana del popolo thai ma nonostante questo è presenta una grande ed ammirabile tolleranza religiosa che rappresenta una prerogativa positiva e della base della cultura thailandese. La fede islamica è diffusa nel 4% della popolazione, mentre appena l’1% è di religione cristiana.

Il popolo e la cultura thailandese è piuttosto riservata, al punto che uomini e donne nella cultura thai non si baciano nemmeno nei film, nei quali peraltro non ci sono mai scene di sesso e i prodotti provenienti dall’estero sono soggetti ad una certa censura. I Thailandesi sono un popolo piuttosto pudico, visto che considerano sconvenienti le minigonne ed i vestiti scollati. Quando invece ci si trova a casa propria, tutto è concesso e anche le persone apparentemente più chiuse, possono godersi qualunque aspetto della vita all’interno delle mura casalinghe, cosa che vale naturalmente anche per la prostituzione (il turismo del sesso è molto diffuso in Thailandia).

Quando si fa la conoscenza di un thailandese, ricordarsi che loro non hanno l’usanza di salutare stringendo la mano, ma che usano piuttosto il wai, un saluto fatto congiungendo le mani, un pò come quando si prega. Importante anche tenere a mente che i piedi e le loro piante sono considerati la parte più spregevole del corpo e che per questo è estremamente maleducato puntare i piedi in direzione di qualcuno e che farlo in direzione di una statua del Buddha è anche un’offesa alla religione.


Leggi anche: Il benessere tra arte e religione

A questo proposito che si andrà a visitare qualcuno degli splendidi templi thailandesi è bene indossare abiti lunghi evitando bermuda e T-Short, ricordandosi di levarsi le scarpe prima di entrare in ogni area consacrata. Qualunque oggetto rappresentante Buddha, sia esso un’immagine, una statuetta, un ciondolo, o una scultura, viene considerato come sacro e per questo bisogna evitare d’appoggiarla su una sedia o in terra o comunque in una posizione più bassa rispetto al proprio busto.

Largest sitting Buddha in Thailand


Religione
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica