Perché si tradisce e sono più infedeli gli uomini o le donne?

Tradimento, Amore

Perché si tradisce? Chi è più incline al tradimento, la donna o l’uomo? E’ più grave il tradimento mentale o fisico?

Queste sono le domande che sovente vengono affrontate nelle riviste, film e nei salottini televisivi.

Il tradimento, secondo un recente studio, è patrimonio genetico maschile ed è causato dallo stress ed insicurezza.

Sono persone che pervase dall’insicurezza, cercano nell’infedeltà la conferma delle proprie capacità sessuali.

Gli uomini hanno una tendenza maggiore a tradire, nonostante si sentano perfetti mariti e non lascerebbero mai la moglie, sono comunque inclini ad avere storie parallele, forse perché spesso si sentono sotto stress e spaventati da quello che è il legame di dipendenza che hanno con la loro amata. Come dire, si sentono in gabbia!


Leggi anche: Quali sono le donne più infedeli al mondo?

Oppure cercano nell’amore clandestino, quella carica erotica che si è affievolita con la routine quotidiana del rapporto di coppia.

Probabilmente ciò che differenzia il concetto di amore e fedeltà fra la donna e l’uomo è che le donne sentono il bisogno di amare ed essere amate e si concedono solo se c’è questo sentimento, mentre l’uomo riesce a distinguere il sesso dall’amore.

L’amore è un’emozione legata al desiderio di concedersi completamente al partner, se però ci si lega per colmare un vuoto o per solitudine, il rapporto diventa instabile e anziché uno scambio diventa una richiesta continua di conferme, quindi una frustrazione che sovente porta il partner a cercare “altro” per colmare quel vuoto.