Parma sindaco: Piazzarotti e Grillo c’è stata qualche scaramuccia

Le amministrative si sono appena concluse e già c’è aria polemica tra Grillo e Piazzarotti. A Parma il nuovo sindaco non ha fatto in tempo ad esultare che Grillo l’ha riportato con i piedi sulla terra, dicendogli bel chiaro e tondo che sono stati i cittadini a vincere e non lui.

Piazzarotti piuttosto agguerrito ha detto affermato che si dissocia da questa vittoria in nome del Movimento Cinque Stelle perché è stato lui ad essere votato e ad aver vinto.

Per capirci, non sarà Grillo a governare la città del prosciutto curdo ma sarà la nuova giunta amministrativa appena eletta. I contatti con il movimento ci saranno ma il comune di Parma in parole povere non è ne sarà mai responsabilità di Grillo.

Il comico invece tende a ribadire che questa vittoria è dei cittadini e tramite l’elezione di un rappresentante del suo movimento dovrebbero fare del loro meglio per governarsi.

Insomma dissapori politici nel merito dei quali forse è meglio non entrare assolutamente dal momento che sarebbe comunque difficile venirne a capo e capirci qualcosa.

In queste scaramucce appare chiaro sin da ora che a farne le spese non dovranno essere i cittadini che si spera, nella nuova giunta comunale troveranno più benefici rispetto a quella precedente che comunque si è mossa in passato con molta attenzione tenendo sempre conto dei bisogni sia dei residenti sia dei domiciliati che si sono trasferiti a Parma per cercare lavoro o per studiare.

Nella città però ci sono state problematiche che in cinque anni d’amministrazione non si sono mai risolte anzi, con l’andare del tempo, e non per colpa della ginuta si sono aggravate.

Piazzarotti è un sindaco giovane esattamente come il movimento che rappresenta. In nome di Grillo o nel nome di Parma speriamo comunque possa essere all’altezza del compito per il quale è stato scelto.

 

Piazza_Garibaldi_a_Parma