Investire nei diamanti, è conveniente?

Diamoci un tono, o proviamoci almeno, parliamo di investimenti, annessi e connessi. Viviamo in un’epoca distinta dalla più alta e meno rassicurante volatilità del valore dei beni, quali che siano. Quale quindi un possibile rifugio a tutti gli effetti sicuro, se si dispone di capitali consistenti da investire?

Ebbene, uno studio, recentemente stilato, parla del diamante, da investimento, come la valuta più dura del mondo. Intoccabile da ogni tipo di evento; il massimo della tranquillità, il maggior valore rispetto alle dimensioni. Un “bene” immediatamente convertibile, da chiunque ed ovunque.

L’aumento del valore delle pietre preziose poi non è e non può essere soggetto ad alcuna operazione speculativa. Semplicemente è qualcosa che aumenta per il semplice scorrere del tempo. E non a caso in tutto il mondo esistono delle borse dei diamanti; le più famose ed importanti si trovano ad Anversa, Londra e New York.

Insomma i diamanti hanno valore ed aumentano di valore indipendentemente da come si comportano le borse. Caratteristica fondamentale di questo bene è non risentire anche delle fluttuazioni valutarie, oltre che borsistiche. Insomma qualcosa per chi è in cerca di sicurezza, al riparo dai mercati finanziari e monetari.

I diamanti da investimento possono essere venduti in ogni paese del mondo, con un prezzo sempre uguale rispetto alla stima. Cadessero dollaro, euro e yen, il valore rimarrebbe sempre lo stesso e trovereste sempre qualcuno disposto a comprarlo, a convertirlo in altri beni magari più necessari in quel momento. Il diamante quindi, la valuta più dura e sotto certi aspetti sicura del mondo. Se si ha una certa cura nel difenderlo “fisicamente”.

diamanti