Esorcismi Verona? Sì, ma solo con parcheggio gratis!

Ricordate la storia per la quale Verona sarebbe così “invasa” dal male da aver bisogno di 13 esorcisti, in esclusiva, per la sua città? Beh, Don Oliosi, giunto a Verona per liberare i pellegrini dal male, ha bisogno anche di aiuti del tutto umani e più che altro di permessi. Ogni secondo martedì del mese, infatti, la Chiesa di Santa Toscana sarà il luogo nel quale si svolgeranno particolari riti di liberazione dal demonio. Saranno molti coloro che necessiteranno della preghiera di liberazione? Beh, quantomeno sarebbe l’unica motivazione che giustificherebbe la richiesta che l’esorcista ha mosso all’ente comunale: ossia quello di riservare un parcheggio gratuito ai probabili indemoniati? Il problema? Il quartiere è notoriamente fulcro d’aggregazione di molte etnie e questo progetto potrebbe apparire un rafforzamento del cattolicesimo tradizionale che, infatti, pare essere in atto. Si parte dalla reintroduzione del latino e si arriva ai parcheggi gratuiti per i cattolici? E le altre etnie godranno degli stessi diritti? Ma non è che si è ingigantito una semplice richiesta che intendeva andare incontro ai bisogni dei fedeli ed, in primis, di quelli dei credenti affetti da patologie croniche o da problemi di deambulazione?E’ realmente così? Insomma, per le pretese di Don Oliosi,  si sono già innescate le polemiche! Riuscirà ad ottenere il parcheggio?  E’ una richiesta giusta o no, secondo voi? Dateci il vostro parere sulla questione! Ritenete che, di questi tempi, ci sia bisogno di una preghiera di liberazione? Oppure ci sono problemi più seri ai quali i comuni dovrebbero porre rimedio? Nessuno di voi resterà inascoltato! Commentate, commentate, commentate!

 

image_preview

 

 


Religione
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica