Epifania: storia, significato e tradizioni nel mondo!

Fra due giorni, il 6 gennaio 2013, si festeggerà come ogni anno L’Epifania o, volgarmente, la Festa della Befana. Ma da dove nasce la parola Epifania? Innanzitutto, c’è da dire che Epifania significa rivelazione o manifestazione e si riferisce alla rivelazione di Cristo all’umanità, principalmente tramite l’adorazione dei Magi. Tuttavia, questo significato latino si è commistionato con la tradizione rurale facendo coincidere poi l’Epifania con la festa in onore di Madre Natura. Il 6 gennaio, infatti, secondo le tradizioni pagane, Madre Natura si manifesterebbe sotto forma di strega, ironizzando sulla fine del raccolto e sul duro lavoro svolto durante l’anno. Ella vecchia e principalmente secca, era pronta ad essere bruciata, come buon auspicio, non prima però di aver elargito dolci e doni propiziatori di un buon raccolto per l’anno venturo! Ecco da dove nasce la figura della vecchietta nasuta e svolazzante che ha in parte spaventato ed in parte addolcito i bambini, di generazione in generazione!

E’ tradizione far trovare ai bambini, la mattina del 6 gennaio, una calza piena zeppa di dolcetti appesa al camino! Ma attenzione: solamente se i bambini si sono comportati bene durante l’anno in corso. In caso contrario, una manciata di carbone (dolce!).

In Spagna, però, le tradizioni cambiano. I bambini aspettano i doni dei Re Magi e la notte del 5 gennaio mettono davanti alla porta un bicchier d’acqua per dissetare i cammelli, assetati dal lungo viaggio!

In Francia, invece, è tradizione impastare il dolce dei Re, un dolce speciale, con all’interno una fava. Chiunque la trovi diverrà il Re della festa!

In Russia, il 6 gennaio non arriva solo la Befana, ma anche Padre Gelo (in effetti figura azzeccata viste le temperature al limite della vivibilità!).

In Ungheria, ad esempio, l’Epifania è una sorta di Halloween nel quale i bambini si travestono da Re Magi e vanno di casa in casa, ricevendo, in taluni casi, dei soldi!

Meglio il festeggiamento tradizionale dei Re Magi o quello della brutta ma simpatica vecchietta su una scopa?