Dipendenza da cellulare: ecco quanto ci costa…

Si può tranquillamente dire che Lakeysha Beard, oltre alla “dipendendenza da cellulare”, soffra anche di “diarrea verbale”…

Il fatto che ha attirato la mia attenzione è accaduto in America e, più specificatamente, su di un treno diretto dalla California all’Oregon. Lakeysha è stata arrestata per aver parlato al cellulare (ad alta voce) per ben 16 ore di fila.

Non è uno scherzo. E prima di continuare nella descrizione di questa faccenda vi mostro subito il video della “cattura”:

httpv://www.youtube.com/watch?v=SDYszNQOvb8

Durante l’interminabile chiacchierata della donna (non so con chi, probabilmente qualcuno di altrettanto prolisso!) i passeggeri dello stesso scomparto si sono più volte lamentati con il personale del mezzo, chiedendo un intervento (di qualsiasi tipo, presumo). Ma la Beard è stata irremovibile, e facendo spallucce alle innumerevoli lamentele ha continuato a raccontarsela con il suo interlocutore, fregandosene altamente del rispetto e dell’educazione.

Peccato che, una volta entrati nell’Oregon, il treno si sia fermato e (come avete visto nel video) due poliziotti sono saliti a bordo obbligando la donna a scendere, arrestandola con l’accusa di disturbo della quiete e violenze verbali.

Capito che storia? Fossi stata presente avrebbero di certo incriminato anche me, perchè non alla prima, nè alla seconda, ma bensì alla terza richiesta di spegnere il cellulare (smettendo così di sbraitare a tutti nelle orecchie), glielo avrei strappato di mano facendogli fare un volo carpiato dal finestrino!

Io a volte mi domando solo se la gente c’è o ci fa, perchè davvero mi sembrano a dir poco assurde cose come questa, sebbene non sia la prima e nemmeno l’ultima… E se al momento ci fanno pure ridere (perchè ho riso troppo, lo ammetto), un secondo dopo, riflettendoci, viene quasi da “piangere”!

crisi_astinenza_telefonino_droga