Dibattito Creazionismo Evoluzionismo: un eterno conflitto?

Conciliare Bibbia e teorie scientifiche sulla nascita del cosmo. Una chimera impossibile? Un progetto inarrivabile? Non sta a noi giudicarlo, visto che ci sono alle nostre spalle secoli di diatribe tra religione e scienza. C’è chi crede nelle teorie di Darwin e pensa che ciò escluda la possibilità di un Creatore unico ed onnipotente e c’è chi crede solo in Dio ed esclude che l’uomo possa esser disceso da esseri via via meno complessi e che sia la loro evoluzione. La scienza non è ancora giunta a spiegare le lacune che si ritrovano facilmente nei vari studi? Oppure non esiste un spiegazione a quei gap perché, la chiave che lega scienza e religione è la presenza di Dio? Esiste, infatti, il creazionismo scientifico, un movimento non totalmente approvato dalla scienza il quale ritiene che gli organismi evoluti non siano la conseguenza di modificazioni casuali nel Dna di organismi precedenti, bensì siano stati introdotti da un essere superiore, in un dato momento, già nella loro perfettibilità. E’ possibile ciò? Si tratta comunque di un abbozzo di confutazione della teoria prima evoluzionista, secondo cui l’uomo deriva da un magma primordiale indefinito ed a seguito di modificazioni genetiche accidentali si sono andate formando tutte le forme di vita attuali, ma qual’è l’anello mancante tra noi e le “cugine” scimmie? E’ mai stato stabilito con certezza?

4042-3

La diatriba più accesa riguarda sicuramente la costituzione del cosmo e del mondo. Sappiamo che la visione religiosa si basa sulla Bibbia. Dio creò terra, cielo, acqua, animali e uomo e donna in sei giorni ed il noto settimo giorno si riposò. Nessuna evoluzione dunque; il mondo sarebbe sempre stato immutabile. Ma il ritrovamento di numerosi reperti fossili non smentisce categoricamente l’assenza di evoluzione? E allora, come superare le divergenze? Forse, non è possibile. Benedetto XVI ha cercato una conciliazione. Egli ha affermato che le teorie evoluzioniste ci forniscono un grande aiuto per comprendere la vita ed il cosmo, ma obietta: “La teoria dell’evoluzione non risponde a tutti i quesiti. Come si arriva ad un cammino che porta all’uomo?”. Ovviamente, per il Papa, tramite il potere di Dio. Per la scienza, però, tutto nasce dal Big Bang, un’enorme esplosione nell’universo che, parafrasando, “mette tutto in discussione”. Perciò, è evidentemente incompatibile con un mondo nato perfetto! Ma se la teoria del caos non esiste, in quanto il caos è un ordine che la mente umana non arriva a comprendere, forse è Dio che ha sancito quell’intellegibile caos? Forse stiamo solo studiando le leggi di Dio, che non saranno mai comprese sino in fondo dagli uomini? O i numeri potranno arrivare, un giorno, a spiegare con certezza l’origine del mondo e dell’uomo? Se, sino ad oggi, la questione è ancora aperta, non è forse perchè dietro la questione c’è un ordine soprannaturale che la mente umana non potrà mai conoscere?


Leggi anche: Che Dio ci Aiuti: anticipazioni oggi 11 marzo

4244fdfbfdc0e2a9ef392067123c0f32_medium

 


Religione
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica