Cosa fare per la Festa Della Donna?

-
08/03/2013

8 marzo: Festa della Donna. E’ oltre un secolo ormai che questa data sul calendario segna questa ricorrenza, frutto di eventi storici che videro come protagoniste proprio un gruppo di donne coraggiose, operaie di un’industria tessile di New York che nel 1908 iniziarono a protestare contro le terribili condizioni  lavorative cui era costrette.

 

Dopo giorni di tensioni, il proprietario dell’industria le chiuse all’interno dello stabilimento che, quello stesso giorno, andò a fuoco uccidendo molte di loro… Da allora questo giorno è il simbolo della lotta contro le violenze e le discriminazioni contro le donne. Oltre il senso profondo di questa data –che bisogna sempre tenere a mente- l’8 marzo è un giorno in cui solitamente si pensa al divertimento (che, anche questa, è una forma di celebrazione della vita), alle uscite con le amiche, allo svago. Fermo restando che ormai le donne di oggi non sono più quelle di un secolo fa, magari costrette in casa dal marito e assoggettate a ruoli da gregario all’interno della società, non c’è nulla di male nel concedersi un po’ di svago in giro, magari andando a cena con le amiche, o al cinema, oppure facendo qualcosa di speciale ma solo per noi del gentil sesso.

 

Messe da parte le serate ‘esagerate’ fatte di streaptease con il muscoloso maschione di turno (che ormai appartengono ad un passato ormai ‘out’), l’importante in questo giorno non è ‘esagerare’ a tutti i costi, quanto semmai dedicare del tempo solo per noi: in fondo, non dimentichiamoci che siamo Donne tutti i giorni… E, se un uomo dovesse regalarci la mimosa, ringraziamo, sorridiamo ma magari chiediamogli di regalarci un fiore anche domani, dopodomani e altri giorni segnati sul calendario…

 

Cattura


admin
  • Scrittore e Blogger
  • Redattore specializzato in Design
Suggerisci una modifica