Come Superare Una Delusione D’Amore?

Molti sottovalutano il male che può fare una delusione d’amore. Una delusione d’amore, ossia la perdita di una persona che per noi era un punto di riferimento, che noi consideravamo come un essere speciale in grado di donarci amore incondizionato equivale a livello psichico ad un lutto. Sì, perché, improvvisamente, se veniamo lasciati da chi amiamo, dobbiamo fare a meno di quella persona, dobbiamo imparare a vivere senza di lei e dobbiamo, per giunta, imparare a convivere con mancanze e ricordi che fanno male. Tutti sapranno darci consigli, ma nessuna parola ci sarà di conforto, neanche la più sentita e sincera. Che fare, dunque.

Il miglior consiglio è: non fare niente. Purtroppo, la sofferenza, in questi casi, non si più eliminare. La si può solo attraversare; viverla per uscirne in qualche modo più forti o anche diversi o semplicemente uscirne, prima o poi. I tempi non sono uguali per tutti. Dipende dal modo in cui si vive l’amore e dall’intensità del sentimento che si provava. Dipende dall’autostima, dalla volontà di ritrovare sé stessi in primis, al di là di tutto e tutti. Dipende anche da quanto riusciamo ad allontanarci da chi ci ha fatto del male. Ovvio che troncare ogni tipo di contatto è la soluzione migliore. Non si può essere amici di chi abbiamo amato né tantomeno di chi amiamo. Parlare quando si riceve un rifiuto non serve più a niente. Spesso si afferma che chi non ci vuole non ci merita, ma il realtà chi non apprezza la nostra presenza merita la nostra assenza. Perché non bastano promesse o belle parole. La realtà dei fatti è che chi vuole bene davvero non lascia andare una persona speciale.

Dunque, bisogna trovare in questi casi la propria forza interiore, coltivare le amicizie, gli interessi e tutto ciò che può farci passare il dolore anche solo per qualche breve istante, sperando che la malattia del cuore passi presto.

delusione